Roma, si pensa al baby-fenomeno del Barça. Carriera e caratteristiche tecniche del Croato

UN’OFFERTA CHE INGOLOSISCE LA ROMA

Stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, il Barcellona avrebbe offerto Alen Halilovic alla Roma. Il centrocampista croato classe 1996 è in cerca della piazza giusta per fare esperienza. Dopo la prima metà di stagione trascorsa in prestito all’Amburgo, dove ha collezionato appena sei presenze, il club tedesco ha dichiarato di non voler riscattare il cartellino del calciatore che in questa sessione di mercato tornerà in Catalogna. La sua permanenza in Spagna sarà necessariamente breve, dato che il Barça ha intenzione di girarlo nuovamente. La formula che potrebbe essere stata proposta al club capitolino è il prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto. La squadra capitolina è ingolosita dall’offerta e si è presa un “momento” per riflettere.

CARRIERA E CARATTERISTICHE TECNICHE DEL CROATO

Sinistro estremamente educato, ottimo dribbling, controllo da fuoriclasse e tiro eccellente. Insomma, le premesse per vedere un futuro top-player ci sono, soprattutto se a queste si aggiunge una giovanissima età (20 anni) e una carriera tanto corta quanto importante nelle sue tappe principali. Halilovic muove i primi passi da professionista nella Dinamo Zagabria, giocando due anni in prima squadra dopo averne trascorsi otto nelle giovanili. I video delle sue migliori giocate diventano virali sul web in poco tempo. La voce del baby-fenomeno giunge anche in Spagna, così nell’estate del 2014 il croato venne acquistato dagli azulgrana per 5 milioni. L’allora diciottenne gioca per un anno con il Barcellona B, ma un suo approdo permanente in prima squadra non convince i vertici della società. Seguiranno due anni di prestiti, ai quali si potrebbe aggiungere anche quello in maglia giallorossa. Le perplessità della “Lupa” derivano dall’impossibilità di schierare il centrocampista con continuità. La Roma possiede già uno dei reparti più attrezzati della Serie A, e resta difficile pensare come un giocatore che non ha trovato spazio ad Amburgo possa trovarlo a Roma.

Curioso, determinato ed ambizioso. Amo parlare e scrivere di tutto ciò che ruota attorno al mondo del pallone. Trovo che il calcio sia una rara e allo stesso tempo magnifica manifestazione di quanto uno sport possa condizionare e scandire la storia dell’uomo.

Commenta per primo

Lascia un commento