Arsenal, anche Szczesny dalla parte di Wenger: ” Il mio futuro dipende da lui…”

ARSENAL: UN ADDIO TIRA L’ALTRO?

Come abbiamo riportato giorni fa, dall’Inghilterra non escludono che, a fine stagione, l‘Arsenal e Wenger si possano dire addio dopo 20 anni. Già le fonti sportive del Paese hanno fatto alcuni nomi di chi lo potrebbe sostituire, tra cui spicca quello di Roberto Mancini. La notizia non è certo passata inosservata all’interno dello spogliatoio dei “Gunners”. Infatti Ozil aveva dichiarato di essere migliorato e di essere amato dai tifosi per merito di Wenger, che ha anche contribuito per il trasferimento dell’ex Real Madrid in Premier League. Il fantasista tedesco inoltre, nell’intervista, ha aperto al rinnovo del contratto, che difficilmente però arriverà qualora l’attuale tecnico dell’Arsenal dovesse essere esonerato.

Anche Sanchez sta dalla parte dell’allenatore francese, dichiarando: ” E’ vero che non so cosa può succedere al termine della stagione, ma se Wenger dovesse salutarci molto probabilmente saluterò anche io: è merito suo se ho reso al top”. D’altronde il cileno è finito nel mirino del Psg, pronto a rinforzarsi il reparto offensivo puntando sull’ex Udinese, che piace sempre alla Juventus.

E oggi, ai microfoni di Sky Sport 24, anche Wojciech Szczesny, ha rilasciato parole d’affetto per il suo ex allenatore: ” Il mio futuro dipenderà da lui: se dovesse andar via non so quali saranno i piani del prossimo tecnico. Wenger è l’uomo di cui mi fido da quando ho 16 anni, e gli auguro il meglio. Però devo dire che ho un bel rapporto anche con Spalletti, che si fida di me da quando sono arrivato. Infatti sono contento che sono conteso tra due grandi squadre come Roma e Arsenal”.

19enne siciliano e tifoso di Milan e simpatizzante del Napoli. Amo il calcio&mercato e raccontarlo. Un unico obiettivo: realizzare il sogno di entrare a lavorare nell’ambito calcistico come telecronista e/o come reporter di calciomercato. Insomma: un ruolo alla Gianluca Di Marzio

Commenta per primo

Lascia un commento