Bari: fatta per Montini, si lavora su altre idee

PRESO MONTINI DAL MONOPOLI

Mattia Montini sarà un calciatore del Bari, per lui pronto un contratto di tre anni. Come anticipato da Repubblica, e confermato oggi da TuttoMercatoWeb.com, la società pugliese ha trovato l’accordo con il Monopoli per l’acquisto dell’attaccante ciociaro. Mattia Montini, nato a Frosinone nel 1992, è cresciuto nelle giovanili della Roma. Sarà un attaccante del Bari per la prossima stagione, visto che rimarrà al Monopoli fino a giugno.

QUANTE IDEE A CENTROCAMPO

Intanto la società pugliese continua il suo lavoro per piazzare altri colpi di mercato, confermando le aspettative di qualche settimana fa. A centrocampo piace molto Lodi che però, nonostante sia ai margini dell’Udinese, non sta trattando la rescissione del contratto con la società friulana. Il Bari quindi se vorrà acquistarlo dovrà trattare anche con la società bianconera, che ancora possiede il cartellino del giocatore. Su Ciccio Lodi, 33 anni a Marzo, c’è anche l’interesse della Ternana. Si continua a seguire anche Leandro Greco, centrocampista del Verona che Sogliano vorrebbe riportare con sé in Puglia.

SI CERCA SEMPRE UN ATTACCANTE

Vi abbiamo raccontato ieri dell’idea Manaj in casa Bari, su di lui è vivo l’interesse anche di altre squadre della Serie B. L’interesse maggiore però è riservato a Raicevic del Vicenza, anche se l’allenatore dei biancorossi, Piepaolo Bisoli, ha dichiarato nei giorni scorsi di aver chiesto alla società di non vendere i suoi migliori giocatori. Staremo a vedere quale sarà il futuro dell’attaccante montenegrino. E’ di questo pomeriggio invece la notizia di una possibile trattativa che starebbe nascendo tra Bari e Salernitana per uno scambio di attaccanti tra Maniero e Donnarumma, come riportato dalla Gazzetta dello Sport. Tanti nomi e tante idee, soprattutto in attacco, per Sogliano e Giancaspro. Il mercato del Bari è attivo più che mai, sempre alla ricerca del giusto attaccante.

Nato a Seriate (BG) il 17 Dicembre 1994, studente magistrale presso Mass Media e Politica all’Università degli Studi di Bologna. Amo il calcio da quando ero bambino, e non smetterò mai di viverlo: sul campo, allo stadio, in televisione o da una scrivania. E’ lo sport più bello del mondo; la gioia di un gol, quell’emozione del momento, non si trova in nessun’altra disciplina.

Commenta per primo

Lascia un commento