Orsolini: “Il mio sogno è giocare con Verratti. Emozionato di essere alla Juve. Cina?…”

LE PRIME PAROLE DA JUVENTINO

Il nuovo attaccante della Juventus (da Giugno), Riccardo Orsolini, ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium. Queste le sue parole:

“Nasco come attaccante esterno, preferisco giocare sulla destra per accentrarmi e provare la conclusione. Adesso finirò la stagione all’Ascoli, poi inizierà questa nuova avventura. Speriamo che possa portarmi fortuna. Sono davvero emozionato, è successo tutto in fretta, nel giro di un anno: dall’esordio in B, fino al campionato di quest’anno, che mi ha permesso di mettermi in mostra. Io sono agli inizi, ho ancora tanto da imparare. Per esempio posso migliorare nella fase difensiva, ogni giorno lavoro per migliorare. Locatelli? Si sta mettendo in mostra, avrà un futuro roseo. Arrivare alla Juventus è sicuramente un bel salto, starà a me dimostrare il mio valore. Spero di essere pronto. Higuan, Dybala e Pjanic? Per me è già surreale nominare questi giocatori. Perché ho scelto la Juventus? È una società con progetto importante e che punta sui giovani, non c’è piazza migliore per mettersi in mostra. Il mio procuratore ha detto che assomiglio a Robben? Mi dissocio completamente (ride, ndr). È un campione, un esempio, ma è davvero presto per paragonarmi ad un grande giocatore come lui. Andare in Cina? No, non è il momento. Io penso a giocare, voglio farlo qui in Italia. Verratti? Sarebbe un sogno giocare insieme a lui un giorno. Dybala o Bernardeschi? È difficile scegliere, sono due grandi giocatori. A chi mi ispiro? Non ho un modello preciso, cerco di imparare da tutti i grandi giocatori”.

 

Nato nel periodo più bello del calcio italiano, nel periodo del “grande Milan” di Sacchi, ho da sempre potuto ammirare la bellezza del calcio, sport unico che ha sempre tanto da insegnare e regalarti, forse in serbo per me vuole anche donarmi il mio lavoro dei sogni: il giornalista. Il grande coronamento di questo sogno è la mia creatura Calciomercato247.it.

Commenta per primo

Lascia un commento