Kalinic dice no alla Cina

E’ arrivato l’incredibile rifiuto di Nikola Kalinic alla proposta cinese. Quando ormai tutto sembrava fatto con il Tianjin, il calciatore croato ha cambiato idea rifiutando l’offerta da 10 milioni più bonus (che sarebbero arrivati a 12) all’anno. L’offerta del club cinese alla Fiorentina si era avvicinata ai 40 milioni di euro e si pensava che a breve si sarebbe trovato l’accordo finale.

LA DECISIONE DI NIKOLA

Kalinic ha rilasciato un’intervista al giornale croato Sportske Novosti in cui spiega i motivi della sua decisione e di come ha vissuto queste ultime settimane. “Resto alla Fiorentina. Questa è la mia decisione. Solo la mia. Voglio giocare in Italia, nel club dove milito da due anni e dove mi trovo molto bene. Sono grato all’allenatore e ai compagni di squadra, voglio continuare con loro”. Ha poi aggiunto anche: “C’è stata un’enorme pressione sul mio trasferimento. Tutti mi spingevano in Cina, la stampa è come se si fosse voluta sbarazzare di me. Ma non la Fiorentina ed i suoi tifosi. Io resto”. Con queste parole l’ex attaccante del Dnipro ha fatto conoscere la sua scelta, che si aspettava ormai da giorni e che oramai è ufficiale: Nikola Kalinic vestirà ancora la maglia viola.

Nato a Lugo (RA) il 30/07/1993, laureato in Scienze Politiche e studente magistrale in Mass Media e Politica. Vivo, seguo e amo il calcio…ma non solo, perchè “chi sa solo di calcio non sa nulla di calcio”.

Commenta per primo

Lascia un commento