Calleri, ancora dubbi sul futuro del desiderio viola

Un gol spesso è la miglior medicina per curare rapporti malati fra giocatore e società. Ed è quello che è successo a Jonathan Calleri. La rete nei minuti di recupero per la vittoriosa trasferta finita 3-1 contro il Middlesbrough mette ancora più in discussione e incertezza nel futuro dell’attaccante argentino.

ITALIA O SPAGNA?

Prima furono voci italiane a inserirlo nella lunga lista di Corvino dei possibili sostituti per la Fiorentina in caso di partenza di Kalinic destinazione Cina. Rumors poi spenti dal secco “no” dell’attaccante croato alla milionaria offerta a mandorla. Poi ecco l’ipotesi spagnola, più concreta, del Las Palmas. Inizialmente rallentato dall’inserimento debole della Sampdoria e da alcune questioni burocratiche a causa delle 14 presenze che Calleri, nel 2016, aveva collezionato con il Sao Paulo e che ne mettevano a rischio un ulteriore trasferimento in una nuova squadra nell’anno in corso, la trattativa era poi stata sentenziato in dirittura d’arrivo dalle parole del padre dello stesso giocatore al quotidiano spagnolo Marca.

LE DICHIARAZIONI DI CALLERI

Come detto, un gol per risanare tutto. O quasi. Nel week-end infatti è arrivata la rete, la prima, con la maglia del West Ham. A fine partita poi si sono aggiunte le dichiarazioni del giocatore che sembrano, forse, bloccare il trasferimento al Las Palmas:

Non so ancora se andrò a giocare a Las Palmas, la situazione dovrebbe risolversi a breve.

Parole che, nonostante i dubbi, lasciano comunque la porta aperta alla tappa canaria. Un gol, che questa volta, potrebbe anche non bastare…

Nato a Milano il 09/09/1996. Studia Comunicazione e Società presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ambizioso, sognatore e amante di ciò che fa respira calcio da quando cammina. Calciomercato24/7 è la sua prima esperienza come collaboratore.

Commenta per primo

Lascia un commento