ESCLUSIVA CM24/7 – Enrico Giangreco (Sportitalia): “Champions obiettivo concreto. Su Banega dico che…”

In esclusiva per Calciomercato24/7 ha parlato l’opinionista di Sportitalia Enrico Flavio Giangreco in merito all’Inter, al suo mercato di gennaio e non solo. Ecco le sue parole.

Cominciamo dalla partita di ieri: come giudica la prestazione degli uomini di Pioli?

“La prestazione di ieri è da considerarsi positiva perché hanno comunque espresso un calcio di buon livello, hanno saputo tenere fede al fatto che la partita fosse sulla carta da vincere. Tutto sommato non hanno rischiato granché per quanto riguarda i tentativi del Palermo di impensierire la squadra nerazzurra e al momento opportuno hanno fatto quel gol che ha rappresentato la possibilità di vincere questo match molto importante. L’Inter ha dimostrato di esserci, è chiaro che a Palermo c’è stata la possibilità di confermare un trend positivo. Sono molto contento”.

Secondo lei, viste le pretendenti, la Champions è un obiettivo concreto per questa Inter?

“E’ un obiettivo concreto anche se le pretendenti stanno viaggiando a ritmi notevoli, e lo dico perché questo campionato quest’anno è molto particolare: da quello che è emerso in questo momento si vede che ormai la zona retrocessione è ben definita, per cui esiste una specie di limbo tra la zona retrocessione e la zona in cui si gioca i posti in Europa in cui ci sono delle squadre che, obiettivamente, non hanno molto da chiedere al campionato. Io ritengo che l’Inter se la possa giocare anche perché avrà due scontri diretti importanti con Roma e Napoli in casa e tra le altre cose ci saranno altri scontri diretti che potrebbero rappresentare un modo tramite il quale alcune pretendenti perdano dei punti. E’ chiaro che quello che le ho affermato passa da una necessità, ovvero l’Inter deve portare a casa gli scontri diretti. C’è la possibilità di andare in Champions però i risultati dell’Inter devono essere assolutamente di livello. Lo stesso discorso vale per le competitor”.

Banega è l’uomo giusto per la trequarti dell’Inter?

“L’Inter in questo momento ha fatto una scelta molto puntuale: ha portato a casa un centrocampista di livello notevolissimo come Roberto Gagliardini, questo consente di avere 5 giocatori titolari a centrocampo. Banega è il trequartista adeguato ad un determinato tipo di partite, lo è meno in altre. Pioli, che è uno stratega capace, opterà per mettere in quella posizione dei tre dietro Icardi nel 4-2-3-1 o Brozovic o Joao Mario come ha fatto in queste giornate. Io credo che Banega rappresenti un’alternativa al giocare in un certo modo con il 4-2-3-1. E’ chiaro che la fortuna di avere 5 giocatori di quel tipo consente a Pioli di avere una serie di alternative per quanto riguarda lo schieramento da mettere in campo. Kondogbia da quando è arrivato Gagliardini ha espresso rendimenti migliori dunque ribadisco l’importanza di avere in rosa Roberto Gagliardini”.

Qual è il centrocampo ideale per questa Inter?

Per me è il centrocampo ideale non può fare a meno di Gagliardini. E’ il tassello giusto messo nel momento giusto al posto giusto, quindi è chiaro che è l’elemento differenziante e sono molto contento di ciò. Non pensavo che fosse in grado di dimostrare una personalità tale da sembrare quasi un calciatore di 30 anni, questa è la grande capacità di Gagliardini: la serenità di fondo. Accanto a Gagliardini può giocare benissimo Kondogbia e davanti Joao Mario. E’ chiaro che le alternative sono varie, io credo che parlare di un centrocampo ideale non possa essere facile, quindi bisogna essere bravi nella capacità di capire che volta per volta questi 5 giocatori rappresentano delle alternative a disposizione di Pioli. Non mi sento di scegliere 3 centrocampisti”.

Quali giocatori potrà prendere l’Inter in questa sessione?

” Io penso che l’Inter non prenderà qui qualcosa. Credo che l’Inter in questo mercato voglia liberarsi di alcuni calciatori che vogliono giocare di più: mi riferisco a Santon, Ranocchia, Gnoukouri, Yao piuttosto che allo stesso Biabiany che potrebbe avere mercato decente. L’alternativa potrebbe essere che arrivi un’offerta stratosferica per Banega. Non penso che arriverà chissà cosa, poi potrebbe arrivare forse un esterno di difesa però dovrebbero esserci una serie di condizioni che non sono realizzabili in questo momento. Per la difesa mi piacciono Conti e Rodriguez, piuttosto che un altro centrocampista di livello, e infine un esterno d’attacco. I nomi li sappiamo: Berardi, Bernardeschi, la star Verratti. Sicuramente i giocatori che arriveranno saranno di alto livello, si parla anche del Kun Aguero ma preferisco giocatori più giovani”.

Ringraziamo Enrico Flavio Giangreco per la sua disponibilità.

Classe 1996. Studente universitario appassionato di calcio giocato, parlato e scritto. Niente mi fa impazzire di più del vedere la palla in rete. Per me il calcio è come l’ossigeno: non posso vivere senza!

Commenta per primo

Lascia un commento