ESCLUSIVA CM24/7 – Franco Piantanida (Premium Sport): “Investimenti cinesi? se concreti ben vengano. Terzo posto ancora possibile”

In esclusiva per Calciomercato24/7 ha parlato il giornalista di Premium Sport Franco Piantanida in merito alla compagine di Montella e agli investimenti cinesi in Italia. Ecco le sue parole.

Quante probabilità ha la compagine di Montella di rientrare nella corsa al terzo posto?

“Questa è una bella domanda perché il Milan è una squadra che ha dimostrato di poter stare alla pari con tutte le squadre che stanno davanti. E’ una squadra che è ancora in fase di ricostruzione. Ci vuole almeno un anno per avere una squadra perfetta, poi bisogna spiegarlo anche ai tifosi che sono sempre impazienti però la strada è quella giusta. Non è tagliata del tutto fuori però soffre un po’ di questi blackout iniziali. Le possibilità ci sono eccome”.

Cosa ne pensi degli investimenti cinesi in Italia e del forte richiamo della Cina per i top players italiani e non?

“Per quanto riguarda gli investimenti cinesi nel calcio italiano se sono interessi seri  come quelli del gruppo Suning ben vengano. Sul Milan invece c’è ancora un grosso punto di domanda, non mio ma in generale perché questo closing slitta ancora. Il Milan mi sembra ancora una nebulosa e qui vengono dei dubbi. Se invece sono investimenti molto chiari assolutamente ben vengano. La Cina mi sembra una grossa bolla di sapone, nel senso che questi investimenti mi sembrano investimenti di facciata. Ovviamente i calciatori che si trasferiscono lì non si trasferiscono per nessun progetto. Credo che questi ingaggi super, questi trasferimenti record, alla lunga siano destinati un po’ a calare perché non fanno bene nè ai calciatori in sè nè al movimento loro. Prima o poi se ne accorgeranno”.

Ringraziamo Franco Piantanida per la sua disponibilità.

Classe 1996. Studente universitario appassionato di calcio giocato, parlato e scritto. Niente mi fa impazzire di più del vedere la palla in rete. Per me il calcio è come l’ossigeno: non posso vivere senza!

Commenta per primo

Lascia un commento