Inter, si valutano i possibili sostituti di Handanovic

ESCALATION DI PROFILI

Il futuro di Samir Handanovic sembra essere incerto. La società nerazzurra sta valutando i possibili rimpiazzi dell’estremo difensore, poiché se l’Inter non dovesse qualificarsi in Champions rischierebbe di perdere il suo numero 1.
Stando alle indiscrezioni di Tuttosport sono tanti i nomi selezionati da Piero Ausilio come Jan Oblak: quest’ultimo però ha una clausola rescissoria di 100 milioni e dunque strapparlo all’Atletico Madrid non sarà affatto semplice. Un’altra pista sarebbe quella che porta a Leno del Bayer Leverkusen: la trattativa per quest’ultimo sembrerebbe senza dubbio più fattibile, ma occhio anche alle suggestioni quali Sergio Rico del Siviglia ed Ederson del Benfica.
Non è esclusa neanche la pista italiana, ovvero quella che porta a Mattia Perin del Genoa. Quest’ultimo però ha avuto diversi infortuni che hanno condizionato il suo rendimento, per questo motivo l’Inter sta ancora pensando se percorrere o no questa strada.
Se dovesse rimanere Handanovic la compagine nerazzurra opterebbe per dei giovani prospetti: nelle ultime ore sono avanzati i profili di Cragno  (classe 1994 del Cagliari) e Meret (classe 1997 di proprietà dell’Udinese). L’Inter però guarda pure il suo vivaio: in questa stagione sta emergendo il giovane portiere rumeno Ionut Radu che ha già ricevuto le lusighe dei dirigenti.
Insomma, l’Inter si concentra sul presente con un occhio di riguardo anche al futuro, quel che è certo è che farà di tutto pur di trattenere il suo portiere.

Classe 1996. Studente universitario appassionato di calcio giocato, parlato e scritto. Niente mi fa impazzire di più del vedere la palla in rete. Per me il calcio è come l’ossigeno: non posso vivere senza!

Commenta per primo

Lascia un commento