Atalanta, Gasperini: “Tre anni fa potevo andare in Cina”

IL RETROSCENA

L’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini, in un’intervista a La Stampa, ha svelato un curioso retroscena sulla sua carriera: tre anni fa il coach attuale della compagine atalantina poteva allenare in Cina.
Gasperini ha ammesso di aver sempre preferito la qualità della vita al denaro, denaro che al momento sta facendo vacillare gli allenatori e giocatori presenti in Italia.
L’ex allenatore del Genoa vanta di una stagione più che discreta con la compagine bergamasca, squadra che al momento sta facendo innamorare tutti gli appassionati a suon di gol e di prestazioni fenomenali.
Il condottiero piemontese è il simbolo di un progetto che, al momento, si sta rivelando vincente, merito anche del vivaio nerazzurro che sta sfornando giovani di qualità.
In passato ci sono state delle sirene cinesi per il coach di Grugliasco, ma alla fine ha prevalso il cuore sul denaro facendo così inorgoglire i tifosi della compagine orobica,  tifosi che adesso sognano l’Europa che conta e, continuando così, il sogno potrebbe diventare realtà facendo così mandare in visibilio la piazza di Percassi.
Nel frattempo il patron degli orobici guarda al futuro cercando di trattenere i vari giovani a disposizione del mister piemontese, giovani che al momento hanno tutti gli occhi delle big puntati addosso.

Classe 1996. Studente universitario appassionato di calcio giocato, parlato e scritto. Niente mi fa impazzire di più del vedere la palla in rete. Per me il calcio è come l’ossigeno: non posso vivere senza!

Commenta per primo

Lascia un commento