Il Milan soffrirà l’assenza di Bonaventura?

Bonaventura operato ieri in Finlandia, per lui 4 mesi di stop. Chi sarà il suo sostituto?

L’OPERAZIONE

Grazie veramente a tutti i rossoneri per i messaggi che mi avete inviato dopo l’infortunio…grazie di cuore anche ai dottori, compagni di squadra e a tutti i membri del Milan per quello che avete fatto per me!! Jack

Giacomo “Jack” Bonaventura è stato operato ieri a Torku, in Finlandia, dal Professor Sakari Orava, e ha ringraziato con queste parole su Twitter tutti quelli che gli sono stati vicini dopo l’infortunio. L’intervento è andato a buon fine: il Professore ha provveduto a ri-ancorare all’osso i tendini dell’adduttore lesionato domenica contro l’Udinese. I tempi di recupero si stimano intorno ai 4 mesi.

IL TERZO ANNO AL MILAN

Era il 1° settembre 2014 quando, per il costo di 7 milioni di euro, il Milan acquistava Bonaventura dall’Atalanta. I primi due anni per il centrocampista marchigiano non sono stati facilissimi: con i rossoneri un decimo posto nel 2015 e la settima posizione l’anno scorso, con la beffa finale della qualificazione in Europa League sfumata nelle ultime giornate di campionato. Ma Jack, tra alti e bassi, è sempre sembrato uno dei pochi, in questi due anni, a meritarsi la maglia rossonera. E così Montella, durante questa stagione, ha deciso di puntare forte su di lui, riuscendo a trovargli la giusta collocazione in campo. Per lui 19 presenze e 3 gol quest’anno, e un ruolo da protagonista nella rinascita del Milan.

UN’ASSENZA PESANTE

Proprio quando il Milan iniziava a dare segni di cedimento (come spesso accade a gennaio da quelle parti), ecco un’altra tegola per la squadra di Montella: Bonaventura si fa male e termina la sua stagione anzi tempo. La società rossonera avrebbe anche potuto trovare un sostituto durante gli ultimi due giorni di mercato, ma un centrocampista di ruolo non è arrivato: si è parlato di Giaccherini e Di Gennaro, due centrocampisti atipici, due jolly come Bonaventura, ma alla fine non è arrivato nessuno dei due.

QUALI SOLUZIONI?

E così Montella si affiderà agli unici due nuovi arrivati in casa rossonera: Deulofeu e Ocampos, probabilmente chiedendo ai due un sacrificio tattico che entrambi non sono mai stati abituati a fare. Il primo è entrato al posto di Jack già domenica a Udine, e non ha inciso nel match. Sicuramente Montella riuscirà a far quadrare il suo Milan, ma l’assenza è delle più pesanti. I due nuovi chiaramente non risultano ancora inseriti negli schemi rossoneri, e Jack dava qualcosa in più anche sotto il punto di vista della leadership. E’ stato uno dei primi ad inaugurare il ciclo degli “italiani di talento” voluto da Berlusconi e, dopo due anni e mezzo, la maglia rossonera la sente attaccata al petto. La squadra dovrà essere brava a ritrovare se stessa in questo momento difficile, e dovrà farlo senza uno dei suoi uomini migliori. Chissà che i prestiti di Deulofeu e Ocampos alla fine facciano davvero la differenza. Lo speriamo per il Milan, e facciamo i migliori auguri di buona guarigione a Jack.

Nato a Seriate (BG) il 17 Dicembre 1994, studente magistrale presso Mass Media e Politica all’Università degli Studi di Bologna. Amo il calcio da quando ero bambino, e non smetterò mai di viverlo: sul campo, allo stadio, in televisione o da una scrivania. E’ lo sport più bello del mondo; la gioia di un gol, quell’emozione del momento, non si trova in nessun’altra disciplina.

Commenta per primo

Lascia un commento