Il calciomercato del Genoa secondo CM24/7

I giocatori del Genoa mentre festeggiano dopo il gol di Simeone contro la Juventus.

Analizziamo il calciomercato invernale del Genoa.

MOVIMENTI DI MERCATO UFFICIALI

  • ACQUISTI: Morosini (da Brescia, per 2,5 milioni di euro), Beghetto (da Spal, per 1,5 milioni), Hiljemark (da Palermo, prestito di 300 mila euro), Palladino (da Crotone, 250 mila euro), Pinilla (da Atalanta, prestito), Cataldi (da Lazio, prestito), Taarabt (da Benfica, prestito), Tascone (da Ternana per 100 mila euro)
  • CESSIONI: Pavoletti (a Napoli per 18 milioni di euro), Rincon (a Juventus per 8 milioni di euro), Ocampos (a Milan, prestito di 500 mila euro), Cissokho (a Angers, prestito), Gakpè (a Chievo, prestito), Landre (a Pisa, prestito)

CHE COS’ERA NECESSARIO?

Per una squadra di questo calibro, capace di vincere e di perdere con ogni tipo di avversario (vedasi vs Juventus e vs Palermo), era necessario qualche innesto di esperienza forse. Magari un buon centrocampista in grado di imporre in mezzo al campo il bel gioco visto fin qui da Juric. Ma non solo, serviva anche un possibile sostituto di Perin, di nuovo ai box per un brutto infortunio. Infine, i rossoblù, dovevano cercare di trattenere il più possibile certi pezzi da 90, o almeno venderli solo per cifre importanti.

ASPETTATIVE: SODDISFATTE O DELUSE?

Tuttavia il mercato genoano è stato comunque positivo. Le cessioni di Pavoletti e Rincon sono state ovviamente un po’ forzate, ma visti i soldi incassati si possono definire come delle operazioni di buon livello. L’arrivo di Cataldi può solo essere d’aiuto per continuare a far bene. Inoltre il ragazzo di proprietà della Lazio arriva gratuitamente a titolo temporaneo, il che fa sicuramente felice la cassa rossoblù. Un altro buon innesto risponde al nome di Pinilla. L’attaccante cileno, poco considerato quest’anno a Bergamo, potrà essere d’aiuto sia come vice Simeone che come compagno d’attacco proprio del Cholito. Taarabt e Hiljemark invece sono dei colpi molto interessanti. I due hanno già convinto tutti durante il match contro la Fiorentina, facendo ben sperare i tifosi per il proseguo della stagione. L’unica delusione di questo mercato è rappresentata dal non arrivo di Baselli. Il ragazzo granata era molto vicino al Genoa, eppure la trattativa non è andata a buon fine…

VOTO

Il voto è 7. Una valutazione molto positiva nonostante l’addio di Pavoletti e Rincon. Il club di Preziosi ha saputo aggiungere della qualità importante alla propria rosa. Il voto poteva lievitare maggiormente nel caso fosse arrivato uno tra Baselli ed Hernanes. Si trattavano di due profili perfetti alla filosofia di calcio rossoblù. Ma poco importa, perché la ‘prestazione’ in questa finestra di mercato è stata molto buona. Chapeau.

La prima parola uscita dalla bocca è stata ‘Calcio’. Milanese classe ’97. Seguace dei più grandi campionati europei, ma soprattutto amante dei settori giovanili ! ⚽️📝📲👍🏻

Commenta per primo

Lascia un commento