Il Calciomercato del Cagliari secondo CM24/7

MOVIMENTI DI MERCATO UFFICIALI

  • ACQUISTI: Gabriel (da Milan, prestito semestrale), Faragò (da Novara, prestito con obbligo di riscatto fissato a 2 milioni), Miangue (da Inter, prestito con diritto di riscatto e controriscatto), Ibarbo (da Panathinaikos, ritorno dal prestito), Deiola (da Spezia, ritorno dal prestito).
  • CESSIONI: Storari (a Milan, titolo definitivo, legato all’operazione Gabriel), Munari (a Parma, titolo definitivo, gratuito), Bittante (a Salernitana, fine prestito con l’Empoli), Giannetti (a Spezia, prestito).

CHE COS’ERA NECESSARIO?

La situazione di inizio mercato per il Cagliari non era tra le più rosee. L’allenatore Rastelli era contestato da tutto l’ambiente, inoltre era necessario risolvere la grana Storari. La posizione in classifica era rassicurante, ma i gol subiti decisamente troppi: la difesa rossoblù era la più battuta d’Europa e andava sistemata. Inoltre i numerosi infortuni che avevano decimato la squadra nella prima parte di campionato rendevano necessario uno o due acquisti a centrocampo, e almeno uno in attacco vista la rottura del crociato di Melchiorri.

APETTATIVE: SODDISFATTE O DELUSE?

In parte soddisfatte, ma senza troppi sacrifici. Il mercato è stato in linea con le aspettative: nessun grande colpo, solo qualche aggiustamento. Il caso Storari non è stato gestito bene dalla società, che però sicuramente ha fatto un buon affare di mercato nello scambio con Gabriel. In difesa è partito Bittante, che quest’anno non aveva quasi mai giocato, ed è stato sostituito dalla giovane promessa Miangue, arrivato in prestito dall’Inter. Buona mossa quella della società rossoblù, occhio però al diritto di controriscatto che l’Inter può esercitare sul terzino belga classe ’97. Il colpo in entrata è Faragò: giovane di prospettiva sul quale il Cagliari ha deciso di puntare. E’ saltato per ora l’arrivo di un altro giovane, Dimitri Bisoli, se ne riparlerà a Giugno. Buona scelta anche quella di non acquistare un altro centrocampista (a lungo si è parlato di Cigarini): Capozucca ha deciso di far tornare alla base il giovane Deiola, che sarà valutato in questa ultima parte di stagione. In attacco manca un vice-Borriello, visto che Giannetti, dopo aver rinnovato il contratto con la società sarda, è tornato allo Spezia per trovare più spazio. Per sostituire l’infortunato Melchiorri, è tornato a Cagliari Victor Ibarbo, che non ha trovato fortuna nelle squadre in cui si è accasato durante questi anni. La sua forma fisica è un’incognita, ma potrà essere utile alla squadra di Rastelli, che ora ha una soluzione in più per il contropiede. Manca un difensore centrale di valore, ma il lavoro del neo arrivato Legrottaglie inizia a farsi vedere nel reparto arretrato. Sufficienza risicata per la squadra sarda, che dovrà impostare la parte finale della stagione mettendo le basi per l’anno prossimo.

VOTO: 6

Nato a Seriate (BG) il 17 Dicembre 1994, studente magistrale presso Mass Media e Politica all’Università degli Studi di Bologna. Amo il calcio da quando ero bambino, e non smetterò mai di viverlo: sul campo, allo stadio, in televisione o da una scrivania. E’ lo sport più bello del mondo; la gioia di un gol, quell’emozione del momento, non si trova in nessun’altra disciplina.

Commenta per primo

Lascia un commento