Il calciomercato del Pescara secondo CM24/7

MOVIMENTI DI MERCATO UFFICIALI

ACQUISTICubas (da Boca Juniors in prestito oneroso da 140.000 euro con diritto di riscatto da 4 milioni di euro), Bovo (da Torino per 100.000 euro), Stendardo (da Atalanta a titolo gratuito), Gilardino (da Empoli a titolo gratuito), Kastanos (da Juventus in prestito semestrale), Cerri (da Juventus in prestito semestrale), Muntari (svincolato)

CESSIONIZuparic (a Rjeka, prestito oneroso semestrale da 150.000 euro), Verre (a Sampdoria per 4 milioni di euro), Pettinari (a Ternana, prestito da 100 mila euro), Aquilani (a Sassuolo, prestito), Manaj (a Inter, fine prestito)

CHE COS’ERA NECESSARIO?

Ai Delfini servivano giocatori di esperienza per provare a non perdere la speranza di rimanere in A. Ogni reparto di gioco necessitava di rinforzi, in particolare l’attacco e il centrocampo. Inoltre, era importante evitare la cessione di pedine che fin qui hanno fatto molto bene, vedasi Zampano. Per questa squadra non abituata alla vittoria, portarsi a casa dei giocatori con alle spalle avventure importanti anche in grandi club era fondamentale. Le scelte del mercato societario dovevano però essere il più possibile concordate con il tecnico Oddo, un mister che tutto sommato mostra un gioco abbastanza interessante.

ASPETTATIVE: SODDISFATTE O DELUSE?

A conti fatti si può affermare che il mercato del Pescara è stato soddisfacente. Sono arrivati quei giocatori fondamentali per poter continuare a credere nella salvezza. Gilardino, nonostante l’età, può ancora dire la sua, e di sicuro 5/6 suoi gol farebbero più che bene alla squadra. Anche Muntari promette bene. Corsa e sacrificio in un centrocampo che necessita di essere rivitalizzato. L’arrivo di Kastanos invece porterà ai ragazzi di Oddo maggior fantasia e maggior qualità nella tre quarti, in modo tale da poter essere più creativi ed efficaci nelle fasi finali delle varie azioni di gioco. Infine, anche il colpo Stendardo può essere d’aiuto. Un difensore esperto come lui darà maggior sicurezza là dietro.

VOTO

Il voto è 6. Una positività condizionata però dalle cessioni di Verre e Manaj. I due stavano facendo veramente bene con la maglia del Pescara. L’attaccante in particolare sembrava aver raggiunto una maturità calcistica ricercata da anni. Peccato per i vari screzi con l’allenatore. Screzi che hanno fatto ritornare il centravanti all’Inter (per poi passare al Pisa).

18enne di Milano, sono un malato di calcio in tutte le sue sfaccettature. Adoro scrivere e scambiare opinioni sul mondo del pallone e, perciò, aspiro a diventare giornalista sportivo. Scrivo per le testate online di Calciomercato24/7, Breakingsport.it e Il Termometro Sportivo.

Commenta per primo

Lascia un commento