Il Calciomercato del Palermo secondo CM24/7

MOVIMENTI DI MERCATO UFFICIALI

  • ACQUISTI: Silva (dal Sundsvall, acquistato a titolo definitivo per 450.000 euro), Sunjic (dallo Stoccarda, in prestito fino a Giugno);
  • CESSIONI: Hiljemark (al Genoa, prestito fino a Giugno con diritto di riscatto di 2.5 milioni), Quaison (al Magonza, acquistato per 2.5 milioni), Bouy (alla Juventus, fine prestito), Cassini (svincolato per fine contratto).

CHE COS’ERA NECESSARIO?

Più che di necessità in un solo reparto, la squadra rosanero aveva bisogno di nuove energie per rilanciarsi e magari di qualche colpo di assestamento in difesa, un reparto che nella prima parte di stagione ha vacillato, e non poco, visti i tanti cambiamenti di schema ed allenatori. Alcuni pezzi importanti della difesa sono stati tenuti, uno su tutti Goldaniga. Lì davanti il Palermo è stato bravo a non cedere alle sirene inglesi per Nestorovski, anche se il prezzo da pagare sono state le cessioni di Hiljemark e di Quaison. Sperando in un Diamanti in ripresa, il centravanti macedone potrebbe ricevere pochissimi palloni da poter concretizzare in gol.

ASPETTATIVE: SODDISFATTE O DELUSE?

Un tempo Zamparini avrebbe rivoltato la squadra come un calzino, come fece nel Gennaio 2013 quando in Sicilia arrivarono tantissimi nomi nuovi, da Alejandro Faurlin passando per Mauro Formica, con la squadra che non evitò la discesa. Questa volta i movimenti sono stati molto pochi, il che potrebbe essere un segno di resa oppure di maturità. Per due svedesi che vanno, uno che viene, ovvero Stefan Silva. Nel Sundsvall ha dimostrato ampie qualità tecniche e realizzative, ma confermarsi in Serie A è sempre molto complicato. Quanto a Toni Sunjic, non ha giocato molto in Bundesliga 2 nello Stoccarda e vorrà forse rifarsi in questo semestre. Ha già esordito contro il Napoli, giocando un piccolissimo scampolo di partita. Da valutare ancora.

VOTO: 5

Italiano attualmente in Spagna, a Siviglia. Cerco di seguire tutto quello che succede intorno al mondo del calcio, una mia passione innata. Unire le mie diverse esperienze e i miei viaggi con il pallone è qualcosa che mi riesce al meglio e che provo a mettere nelle mie parole.

Commenta per primo

Lascia un commento