Bojinov conferma: “La Juve ha già preso Milenkovic”

In un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, Valeri Bojinov ha parlato della sua esperienza alla Juventus e di un possibile colpo di mercato per i bianconeri.

IL RAPPORTO CON NEDVED

“Nedved per me è stato come un fratello. Ho passato un anno in camera con lui, non immaginavo diventasse vicepresidente anche perché pensavo che non smettesse di giocare visto che si allenava tre volte al giorno. Una volta siamo andati in vacanza d’inverno insieme: avevamo un appuntamento, lui non arriva e mi dice “Scusami, ero ad allenarmi”. Pazzesco. Lui praticamente mi ha adottato. Una persona meravigliosa. E un vincente”. 

MILENKOVIC VICINO ALLA JUVE

Nikola Milenkovic? Ci sono molti giocatori bravi e giovani qui con noi: lui, Mihajlovic, Vlahovic. Ma per lui, Milenkovic, credo manchi solo l’ufficialità, credo sia praticamente fatto per giugno. E’ un difensore veramente valido. Pensi che nei ritiri lui dorme in camera con me: il primo giorno arriva e lo scopro disordinatissimo, lo prendo da parte e gli dico: “Non vorrai mica andare da Buffon senza diventare ordinato vero? La Juventus è la Juventus”. Mi fa mille domande sui bianconeri, abbiamo visto anche l’ultimo Juve­-Milan insieme. E’ un giocatore davvero interessante”.

LA NUOVA JUVE DI ALLEGRI

“Era ora che Allegri cominciasse ad adottare quel modulo con tutti i grandi attaccanti dentro. Perché una Juventus che ha tutti quei campioni deve imporsi, farsi valere, quando hai gente così devi assolutamente farli giocare, far vedere chi sei. Possibilità di arrivare in fondo alla Champions? I giocatori ci sono”.

Nikola Milenkovic è un difensore serbo, di proprietà della Partizan Belgrado. Classe 1997, difensore forte fisicamente grazie ai suoi 195 centimetri. Quest’anno può vantare 16 presenze ed 1 gol in campionato. Inoltre ha anche già esordito in nazionale maggiore.

Nato a Lugo (RA) il 30/07/1993, laureato in Scienze Politiche e studente magistrale in Mass Media e Politica. Vivo, seguo e amo il calcio…ma non solo, perchè “chi sa solo di calcio non sa nulla di calcio”.

Commenta per primo

Lascia un commento