Catania, Pozzebon già decisivo: è l’uomo giusto per tornare grandi?

L’attaccante più blasonato dell’ultimo mercato di Lega Pro, Demiro Pozzebon, il cui cambio di casacca dal Messina era diventato un vero e proprio caso, ha dimostrato ieri di che pasta è fatto. Nel posticipo della 24esima giornata il Catania ha trionfato per 2-0 contro il Matera, la squadra che poche ore prima della fine del mercato sembrava avvantaggiata per accaparrarsi il giocatore.

IL MATCH

Il primo tempo è infatti appannaggio dei siciliani, che sforna una prestazione di alto livello e sembra aver trovato il terminale offensivo giusto per lottare fino alla fine. Pozzebon ci prova prima con una volé di destro, e poi insacca di testa al 25′. Nel secondo tempo stessa storia, nonostante il Matera provi a buttarsi nella metà campo avversaria. Al 58′, sempre Pozzebon, lavora di fisico e prova un gran destro dai 20 metri, con il portiere Tozzo che si fa trovare attento. Dopo il raddoppio su autogol di Armellino, la partita va in ghiaccio, con il Catania che finalmente, al Massimino, dà una grossa dimostrazione di forza.

L’ATTACCO DEL CATANIA

Ciò che fa ben sperare è che l’acquisto di Pozzebon ha portato concretezza ad un reparto che, pur creando, aveva bisogno di gol pesanti. Il binomio con Diogo Tavares sembra funzionare alla perfezione, in quanto i due risultano complementari: Pozzebon resta in area a caccia di palloni, mentre il portoghese ama svariare e centrare per l’attaccante. Senza buttarsi in frettolose conclusioni, il Catania potrebbe però tornare ad avere il ruolo di big che le era stato dato ad inizio anno, quando invece ha faticato.

 

 

 

 

 

Italiano attualmente in Spagna, a Siviglia. Cerco di seguire tutto quello che succede intorno al mondo del calcio, una mia passione innata. Unire le mie diverse esperienze e i miei viaggi con il pallone è qualcosa che mi riesce al meglio e che provo a mettere nelle mie parole.

Commenta per primo

Lascia un commento