Cagliari – Juventus: Allegri verso il record! Le sue parole sulla gara, sul suo futuro e sulle polemiche dell’Inter

E’ terminata pochi minuti fa la conferenza stampa di Massimiliano Allegri sul match di domani sera Cagliari – Juventus, primo posticipo della 24esima giornata di Serie A. Con la vittoria sul campo del Sant’Elia, il tecnico bianconero può clamorosamente entrare di diritto nella storia del club di Corso Galileo Ferraris. Sì perché Max, domani, può consacrarsi come il tecnico della Juventus più veloce a raggiungere la bellezza delle 100 vittorie. Quota che potrebbe arrivare alla 142esima panchina. L’ex Conte ci riuscì ‘solamente’ alla presenza numero 149; Lippi alla numero 164 e Trapattoni alle 185. Il primato, però, al momento spetta a Carlo Carcano che allenò la Juventus dal 1930 al ’34, conquistando tutti gli anni lo Scudetto. Carcano ottenne la 100esima vittoria dopo 145 gare. Allegri, dunque, può infrangere il record con ben tre match d’anticipo.

LE PAROLE DEL TECNICO BIANCONERO

Sul presunto turnover visti i numerosi impegni, Allegri ha precisato:

“Devo vedere l’allenamento di oggi. Ci saranno dei cambi sicuramente per far riposare qualcuno. AL momento stanno tutti bene. Domani affrontiamo il Cagliari che ha un rullino di marcia in casa davvero importante e dove ha ottenuto sempre buoni risultati con squadre impegnative. Nessuna trasferta è mai facile. Dobbiamo cercare di vincere per mantenere la distanza sul Napoli che ha vinto ieri e sulla Roma, che domani ha una gara alla portata sulla carta. Inoltre quest’anno non abbiamo mai vinto 5 gare di fila, dunque domani dobbiamo sfatare questo tabù”. 

Il tecnico poi ha fatto chiarezza sulle numerose voci che lo danno per partente al termine della stagione:

“Come faccio a smentire una cosa che non ho mai detto e confermare una cosa che non esiste? Al momento sto bene alla Juventus e devo portare a termine i miei obbiettivi. Ho un altro anno e mezzo di contratto, poi ci troveremo e ne parleremo con la società. Com’è giusto che sia”.

Sulle polemiche dell’Inter, invece, ha detto:

“Ad una settimana di distanza penso sia inutile parlarne. E’ stata una gara di altissimo livello e noi l’abbiamo vinta meritatamente. L’Inter è una grande squadra e penso che debba vedere il futuro in modo roseo. Le parole di Elkann? Non sta a me giudicare. Ripeto: l’Inter è una grande squadra e fortunatamente per noi è partita male altrimenti ora starebbe lottando per lo Scudetto”.

In merito alla formazione Max ha precisato:

“Domani rientrerà Chiellini ed Alex Sandro. Davanti giocano sicuramente Higuain e Dybala; credo che ci sarà anche Cuadrado, poi dovrò valutare se far giocare Mandzukic a sinistra oppure Sturaro e Pjaca. In centrocampo dovrò decidere. Marchisio? Ieri si è allenato con la squadra ed è andato meglio. Oggi dovrò valutare lui, Khedira, Pjanic che è uscito con una botta alla gamba, Sturaro e Rincon che ha fatto una buonissima gara con il Crotone”

Sul record, invece, Allegri ha detto:

“Non ho mai pensato ai record e ai numeri. Il nostro obbiettivo è vincere il Campionato e di arrivare in fondo anche in Coppa Italia e in Champions. Mi fa piacere del lavoro svolto fino a questo momento ma dobbiamo pensare a domani perché ci attende una sfida complicata. I numeri sono fatti per essere abbattuti. Altre 100 gare con la Juventus? Io spero ce ne siano altre 300! Al momento sono tutte illazioni sul mio futuro. Io sono stato molto chiaro con la società, perché se ci fosse qualcosa che non va loro sarebbero i primi a saperlo”. 

Infine il tecnico bianconero ha fatto il punto sulle condizioni di Benatia, Barzagli e Dani Alves:

“Benatia terzino? Potrebbe farlo però è meglio da centrale. E’ rientrato bene dalla Coppa d’Africa ed è in una buona condizione. Può giocare, è un giocatore che ho a disposizione e che potrebbe dare riposo a Bonucci, uno di quelli che ha giocato di più. Non è mai semplice vincere in trasferta. Siamo in una buona condizione e bisogna cercare di arrivare nella parte finale della stagione con tutti i giocatori a disposizione. Ora pensiamo al Cagliari, alla Champions ci penseremo in seguito. Barzagli? Spero di poterlo recuperare con il Palermo. Dani Alves è rientrato dopo 3 mesi, ha fatto una buona partita e questo mi fa ben sperare. E’ un campione abituato a vincere come ha fatto con il Barcellona e deve essere un valore aggiunto. Riposo Buffon? Domani gioca Gigi, poi vedremo cosa deciderò la prossima settimana. Neto è un grande portiere che può far rifiatare Buffon”. 

 

Classe ’94. Vengo da Longa, paesino in provincia di Vicenza.
Amo follemente il calcio, quello puro, il cui massimo esponente – secondo il mio parere – è stato Roberto Baggio, figura che mi ha fatto innamorare di questo magnifico sport. Scrivo per ridonare, nel mio piccolo, i valori morali per cui il calcio è nato e che via via, purtroppo, stanno scemando.

Commenta per primo

Lascia un commento