Napoli, retroscena Mertens: ha detto no alla Cina

CANNAVARO INCASSA UN ALTRO NO

Il mercato cinese terminerà a fine mese e fino ad allora le società sono ancora alla ricerca di nuovi innesti. La Serie A evidentemente attira molto il mercato orientale, perché oltre all’acquisto di Hernanes, sono stati molti i tentativi per altri giocatori. Tra questi ricordiamo quelli per Kalinic, Borja Valero e Cassano. Una novità assoluta è quella riportata da gianlucadimarzio.com secondo cui anche il folletto belga Dries Mertens è stato vicino ad un trasferimento in oriente. La squadra in questione è sempre il Tianjin Quanjian allenata da Fabio Cannavaro. L’esterno del Napoli ha ammesso di averci pensato seriamente solo per poco tempo. I soldi offerti erano davvero tanti e gli avrebbero permesso di mantenere la famiglia fino ai nipoti.

OGNI TANTO VINCE IL CUORE

Il giocatore, attuale capocannoniere della nostra Serie A, ha scelto con il cuore senza tenere in considerazione il portafoglio. Un ragionamento sicuramente diverso sarà stato fatto da Axel Witsel. Il centrocampista belga invece di andare alla Juventus, dove avrebbe lottato su più fronti per vincere, ha sposato il progetto molto danaroso del Tianjin Quanjian. Mertens ha infine detto che in Cina ci vorrebbe andare, ma soltanto in viaggio. Per concludere, riportando alla mente le parole che ha pronunciato Antonio Conte più di un mese fa a margine della cessione di Oscar in Cina, possiamo dire che non aveva tutti i torti: il mercato cinese è e sarà ancora una minaccia importante per il calcio europeo.

Romano, classe 1998. Studente di Economia alla LUISS Guido Carli. Appassionato e innamorato di calcio, scrive approfondimenti e considerazioni sugli argomenti più disparati di questo fantastico “mondo”. Redattore per calciomercato 24/7, sogna una carriera nel giornalismo.

Commenta per primo

Lascia un commento