Viola, finalmente Babacar: ma ora è ad un bivio

Nelle ultime giornate Babacar sta trovando gol e prestazioni importanti, finalmente sta esplodendo ma la sua carriera sta arrivando ad un bivio importante.

Cresciuto nel vivaio viola, dal 2014 Khouma Babacar è ormai stabilmente in prima squadra, dopo un’ottima annata al Modena conclusa con 20 gol in 39 reti. A Firenze l’attaccante senegalese però non si è mai imposto in maniera definitiva, frenato dalla concorrenza e da prestazioni discontinue. Il talento enorme che possiede lo ha spesso fatto vedere, anche se solo a lampi, per cui la fiducia in lui lungo questi anni è rimasta pressoché intatta. Dopo la delusione Gomez sembrava potesse essere arrivata l’ora di Babacar, ma l’esplosione di Kalinic lo ha relegato ancora una volta al ruolo di riserva. Nelle ultime giornate però qualcosa sta cambiando.

Complici una squalifica e un infortunio del croato, Babacar nelle ultime partite ha trovato spazio da titolare trovando 2 gol in 4 partite e ricevendo i complimenti di Sousa. Nell’ultimo match, vinto contro l’Udinese per 3-0, il senegalese è stato addirittura preferito a Kalinic e ha risposto con un gol e una grande prestazione. L’ipotesi di una convivenza tra i due centravanti è ormai tramontata, visto che non ha dato i risultati sperati quando Sousa ci ha provato, ma Khouma reclama sempre più spazio e se continua così potrebbe farne le spese la punta croata, considerando anche l’impegno europeo della viola.

Finalmente Babacar potrebbe esplodere insomma e se continuasse così fino al termine del campionato, la Fiorentina potrebbe davvero pensare di puntare su di lui come attaccante titolare nella prossima stagione e cedere magari Kalinic di fronte a offerte irrinunciabili. Si tratta ancora ovviamente di teorie e di ipotesi, ma stavolta per Babacar sembra essere arrivato un punto si svolta, una delle più classiche sliding doors che potrebbe svoltare la carriera del senegalese. Se dovesse fallire, avrebbe probabilmente finito le possibilità di affermarsi in viola, ma se dovesse continuare a crescere e fare il salto di qualità potrebbe realmente riuscire a svoltare la propria carriera. La palla ora è nei piedi di Babacar, che stavolta non può proprio più sbagliare.

Nato a Roma il 09/09/1995, è studente di lingue presso l’università “La Sapienza” di Roma. La sua grande passione è il calcio, quello vero, romantico e artistico. Ha collaborato con diverse redazioni sportive con un solo e unico obiettivo: farsi strada nel mondo giornalistico!

Commenta per primo

Lascia un commento