Il punto sulla 24esima giornata di Serie A. Le big non sbagliano

Manca soltanto Lazio-Milan per chiudere la 24esima giornata del campionato di Serie A. In quest’ultimo turno nessuna big è inciampata e così è rimasto tutto immutato nelle zone nobili della classifica. La partita di stasera sarà fondamentale soprattutto in ottica Europa.

I RISULTATI DELLA SERIE A

NAPOLI-GENOA

In anticipo di Venerdì sera il Napoli di Sarri aveva battuto per 2-0 al San Paolo un ostico Genoa. Dopo le goleade delle ultime settimane, la squadra del tecnico toscano ha trovato il primo gol soltanto nel secondo tempo con Zielinski, per poi chiudere il match con Giaccherini. Il Genoa, dopo un’ottima partenza di campionato, sta perdendo terreno nelle ultime settimane. Le cessioni di giocatori importanti e gli infortuni stanno mettendo in difficoltà la squadra di Juric.

FIORENTINA-UDINESE

Al Sabato si giocava soltanto un anticipo, quello tra Fiorentina e Udinese. Gli uomini di Sousa si sono imposti con un perentorio 3-0 grazie ai gol di Borja Valero, Babacar e Bernardeschi. Lo spagnolo, che non segnava dal 2-1 all’Inter del Febbraio 2016, ha sbloccato il match nel primo tempo grazie ad un tiro al volo ravvicinato. Il destro del senegalese (deviato) e il rigore del numero 10 viola hanno chiuso definitivamente la partita. Per l’Udinese prova opaca: la condizione fisica di Thereau, e la poca precisione sotto porta di Zapata sono costate risultate decisive.

CROTONE-ROMA

La Domenica di calcio si apriva alle 12:30 con la sfida Crotone-Roma. Allo Scida i giallorossi non potevano fallire per rimanere in scia della Juventus e consolidare il secondo posto. E così è stato. Nainggolan e Dzeko hanno messo la firma sulla vittoria esterna della squadra di Spalletti. Napoli tenuto a distanza, e Juventus avvicinata per poche ore. Il Crotone ha cercato di fare la solita partita di grande sacrificio e intensità. Ai ragazzi di Nicola non si può di certo rimproverare l’impegno e il cuore.

LE PARTITE DELLE 15:00

Alle 15 si giocavano quattro partite. L’Inter si è imposta sull’Empoli grazie ad un gol per tempo: prima Eder e poi Candreva hanno messo in cassaforte i 3 punti per Pioli e la sua squadra. Nonostante le numerose assenze, i nerazzurri hanno portato a casa l’intera posta in palio rimanendo in corsa per la Champions. Un’altra squadra appaiata all’Inter a 45 punti è l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, che ha battuto il Palermo per 3-1 al Barbera. Il gol di Chochev non è bastato per i rosanero, che sono crollati sotto i colpi di Conti, Gomez e Cristante. Il Chievo di Maran invece vince per 3-1 al Mapei Stadium grazie alla tripletta di Roberto Inglese. L’espulsione di Letschert dopo 4 minuti di gioco ha condizionato il match. La squadra di Di Francesco era anche riuscita a passare in vantaggio con il gol di Matri, ma poi i clivensi hanno sfruttato la superiorità numerica. Infine il Torino di Sinisa Mihajlovic ha superato il Pescara per 5-3. Dopo essere andato sul parziale di 5-0 grazie ai gol di Iago Falque, Ljajic, Ajeti e la doppietta di Belotti, i granata si sono completamente fermati negli ultimi 20 minuti subendo i 3 gol del Pescara. Per gli abruzzesi oramai è notte fonda, e si parla anche di un cambio di panchina.

SAMPDORIA-BOLOGNA

Alle 18 a Marassi si giocava Sampdoria-Bologna. I rossoblù dovevano riscattare le pessime prestazioni delle ultime settimane, mentre gli uomini di Giampaolo dovevano dare continuità all’ottimo momento di forma. Un match rocambolesco si chiude con il risultato di 3-1 per i doriani. Dopo il vantaggio iniziale di Dzemaili, la Samp è riuscita a pareggiare grazie ad un rigore (molto contestato) di Muriel. Dopo pochi minuti è Schick a firmare il sorpasso. Lo stesso attaccante ceco è decisivo nel causare l’autogol di Mbaye che pone fine alle speranze degli emiliani.

CAGLIARI-JUVENTUS

In serata al Sant’Elia andava in scena Cagliari-Juventus. I bianconeri sono riusciti a superare i sardi grazie alla doppietta di Gonzalo Higuain con un gol per tempo. Il Pipita ormai si è preso in braccio la squadra e la sta trascinando verso il sesto scudetto consecutivo. Prima dell’inizio della partita, la commovente consegna del Collare d’Oro a Gigi Riva.

Per chiudere la giornata andrà in scena stasera Lazio-Milan. I rossoneri, nonostante le numerose assenze, dovranno cercare di strappare punti importanti all’Olimpico per rimanere aggrappati alla zona Europa League. I biancocelesti invece con una vittoria possono sorpassare nuovamente sia Inter che Atalanta.

 

Nato a Lugo (RA) il 30/07/1993, laureato in Scienze Politiche e studente magistrale in Mass Media e Politica. Vivo, seguo e amo il calcio…ma non solo, perchè “chi sa solo di calcio non sa nulla di calcio”.

Commenta per primo

Lascia un commento