Pescara – Oddo: è finita? Ecco i papabili sostituti

Le lacrime tenute a stento quando il suo Pescara stava affondando sotto i colpi di un Torino implacabile, quasi spietato, sono una delle immagini più belle, e allo stesso tempo drammatiche, di questo campionato. O meglio, del mondo del calcio. In un momento di sofferenza inaudita, Massimo Oddo ha dimostrato a tutti che questo sport non è solamente un business ma, prima di tutto, è amore, sacrificio, gioia e dolore. Tutte emozioni intrinseche, che quando si impossessano dell’animo, l’uomo non può far altro che assecondarle. In quegli occhi lucidi c’è tutta la passione e l’amore non di un allenatore, ma di un uomo che ama profondamente il calcio, la sua terra, il suo Abruzzo, la sua Pescara.

Oddo ci ha creduto, forse, anche quando nessuno più ci sperava, quando la salvezza appariva ormai un miraggio da diverse giornate a questa parte. Ieri, però, probabilmente si è reso conto che quella speranza profonda, insita nel suo cuore, non può riscontrarsi nella realtà. Così dopo aver preso coscienza di aver fallito – sempre se di fallimento si tratta – e forse di sentirsi inadatto per quel ruolo, ha deciso di rassegnare le dimissioni. Ha fatto di tutto per la sua squadra, ora però ha voluto tirare i remi in barca e lasciare il posto a qualcun altro. Che sia la scelta giusta? La colpa è solamente sua? Non sta a noi rispondere, ma cosa c’è di meglio che avere come allenatore un uomo che ama, talmente tanto da versare lacrime, la sua squadra? Le sue doti da tecnico, invece, non si discutono: la promozione conquistata l’anno scorso parla chiaro.

I PAPABILI SOSTITUTI

In attesa di attendere quale sarà, dunque, la decisione definitiva del Presidente Sebastiani in merito alle dimissioni di Oddo, il Pescara valuta le alternative. Come giusto che sia. Secondo il Corriere dello Sport, sono tre i nomi che circolano in queste ore. Il nome più caldo è quello di Gigi De Canio, seguito da Delio Rossi, entrambi ex allenatori del Delfino. Non è escluso, però, che la società abruzzese viri per una soluzione più semplice, stipulando un contratto con l’eventuale nuovo mister sino al termine della stagione. Qualora la scelta dovesse ricadere su questa opzione, il tecnico più indicato al momento sembra Ivo Iaconi. Ora come ora, però, “siamo tutti in discussione e nelle prossime ore la società farà le proprie valutazioni”. Queste le parole del ds Luca Leone. Si attendono, quindi, aggiornamenti.

Classe ’94. Vengo da Longa, paesino in provincia di Vicenza.
Amo follemente il calcio, quello puro, il cui massimo esponente – secondo il mio parere – è stato Roberto Baggio, figura che mi ha fatto innamorare di questo magnifico sport. Scrivo per ridonare, nel mio piccolo, i valori morali per cui il calcio è nato e che via via, purtroppo, stanno scemando.

Commenta per primo

Lascia un commento