Cosa aspettarsi da Real Madrid-Napoli

“90 minuti al Bernabeu sono molto lunghi”. Della serie, o ne prendi 5 e quei 90 minuti diventano interminabili, o te la giochi, come meglio puoi… per 90 minuti. Real Madrid-Napoli è una di quelle partite che ci ricordano che il calcio, spesso, è imprevedibile. Il Bernabeu ospiterà una squadra che ha voglia di comandare, o comunque ci proverà. Perché lo sappiamo, ed è stupido nasconderlo, il Napoli è chiamato ad una sfida Real…e. Gli spagnoli sono solo il club più titolato, campione d’Europa e del mondo in carica, con 401 partite tra Coppa dei Campioni e Champions. Insomma, una cosa da niente. Dall’altra parte c’è il Napoli, che di incontri con i grandi della Champions ne ha giocati solamente 28, accumulati maggiormente negli ultimi 5 anni.

NAPOLI, NIENTE PAURA

Tutto sembrerebbe non dare speranza agli azzurri, ma la magia della Champions è proprio questa. Il Napoli può contare su una grande organizzazione di gioco. Creatività, entusiasmo e faccia tosta: una squadra rinata, sotto il segno di Sarri. Alle sue idee aggiungeteci la volontà, l’impegno dei suoi uomini e il calore dei tifosi, poi mescolate e agitate con cura. Ne esce una squadra determinata, corta e stretta, che dovrà puntare sull’organizzazione e un possesso palla veloce. “Ho il dubbio se schierare tre o quattro punte…”, e sorride, Sarri, in conferenza stampa. Il dubbio sorge spontaneo, scenderà davvero in campo un Napoli così offensivo? E poi continua “accetto tutto, qualsiasi risultato, ma non accetto una prestazione timorosa. Se si sta chiusi in area di rigore novanta minuti è perché ci tengono in area, non perché non abbiamo il coraggio di tenere fuori al testa”. Ci spera dunque il Napoli, ci proverà. Perché in un confronto individuale non ci sarebbe storia ma il calcio è molto di più. Servono coraggio e personalità, ripartenze e cambi di velocità con attacchi alle spalle dei rivali. Occhi bene aperti poi sul reparto difensivo, dove non sono ammessi errori, per non farsi sorprendere da Ronaldo e Benzema, i pericoli maggiori.

LE PROBABILI FORMAZIONI

REAL MADRID (4-4-2): Navas; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Lucas Vazquez, Modric, Casemiro, Kroos; Benzema, Cristiano Ronaldo. All.: Zidane.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All.: Sarri.

Qualità e carattere. Napoli… “90 minuti al Bernabeu sono molto lunghi”.

Sono nata a Pordenone, vivo a Milano e ho (la) Roma nel cuore. Studio comunicazione e società all’Università Cattolica, nella speranza che un giorno la passione per il calcio diventi il mio lavoro. Niente nella vita mi fa esultare come quando la palla entra in rete. Calciomercato 24/7 è la mia prima esperienza come collaboratore.

Commenta per primo

Lascia un commento