Inter, futuro ancora da decidere. Sirene Inglesi per Perisic

Per quanto possa essere affrettato e casuale, il numero odierno de La Gazzetta dello Sport fa il punto sul mercato di alcuni giocatori dell’Inter. In particolare, si parla di Ivan Perisic. Il croato, approdato a Milano negli ultimi giorni di Agosto 2015 per la cifra di 17 milioni più bonus, sarebbe finito nel mirino di molti club europei. In particolare quelli di Premier League.

LA SITUAZIONE

È sicuramente molto presto per parlare di mercato e di futuro, ma sappiamo che il calcio di oggi è fatto anche di scelte anticipate per programmare gli anni a seguire. Perisic è un giocatore fondamentale e, curiosamente, quando segna l’Inter porta sempre a casa dei punti. In Premier League però c’è chi ha messo gli occhi su di lui. Non si sanno ancora con certezza i nomi delle squadre interessate all’ex Wolfsburg ma si registrano comunque voci dall’Inghilterra che confermano l’interesse per il giocatore da parte di vari club d’oltremanica. Suning non sembra avere alcuna intenzione di venderlo e farà di tutto per trattenerlo proseguendo questo progetto di crescita. Ma la Premier è dietro l’angolo pronta a tentare il 44 nerazzurro.

COSA CAMBIEREBBE SENZA PERISIC

Con l’approdo dell’ormai nuova società cinese e i soldi da investire, l’obiettivo è alquanto pretenzioso, ovvero far sì che l’Inter possa tornare a giocare la Champions per vincerla. Un piano a lunga scadenza che poggia su risorse economiche importanti unite da una capacità di programmare che era sconosciuta anche nei, pur gloriosi, anni di Moratti. Oggi, per sostituire l’eventuale partenza di Perisic, Ausilio può scandagliare il mercato partendo dalle prime scelte: in tal senso, abbinare all’Inter fuoriclasse quali Aguero o Sanchez non è più blasfemo almeno dal punto di vista economico.

COSA PENSA IL CROATO?

In una intervista video al canale della Fifa, ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Qui all’Inter mi trovo benissimo, parliamo di un grandissimo club che ha vinto la Champions League nel 2010. Non appena seppi del loro interessamento, non ci pensai su due volte e spinsi tanto per arrivare a Milano. La città è bellissima, speriamo di migliorare tanto in questa stagione”

Commenta per primo

Lascia un commento