Lincoln City, quando un ex operaio e Football Manager fanno la storia

Il giant-killing è una folle idea che percorre le menti dei giocatori di terza, quarta, quinta divisione inglese quando, negli spogliatoi, sanno che a momenti usciranno da lì per andare in pasto ai leoni della Premier. Il giant-killing è una favola che ogni giocatore di terza, quarta, quinta divisione inglese spera di vivere almeno una volta nella vita da “calciatore”. Il giant-killing, a Lincoln in Inghilterra, è la realtà, è l’impresa che hanno realizzato ieri i giocatori della squadra della città, giocatori di quinta divisione inglese.

FAVOLA LINCOLN

Erano 103 anni che tutto era, più o meno, nella norma. Erano 103 anni che i mostri della Premier dettavano legge anche in FA Cup. 103 anni in cui i dilettanti non trovavano fortuna nel calcio che conta. 103 anni spazzati via da 90 minuti. Da 11 giocatori e due fratelli che applicano al campo quello che apprendono da Football Manager.

Tutto normale o quasi durante la gara per il Lincoln City che fino all’89’ riesce a bloccare lo 0-0 in casa del Burnley, 12esima in Premier che appena 6 giorni prima era riuscita a rallentare la cosa trionfale dello schiacciasassi Chelsea. Ma il confine tra normalità e (sana) follia è sottilissimo. Specialmente nel calcio. E allora basta una sponda, un colpo di testa e una città intera in delirio.

E’ l’89esimo quando nella classica azione di ultimo disperato tentativo di calcio d’angolo salgono entrambi i centrali di difesa. E’ l’89esimo quando si compie quella che può essere la perfetta metafora del calcio “provinciale”, operaio, dove tutti sono protagonisti, dove non c’è il giocatore di spessore e dove la punta, l’uomo a cui affidare le proprie speranze, è un ex operaio di 106 chili. E’ l’89esimo quando Waterfall, centrale di difesa, riceve la palla dal calcio d’angolo e assiste, perfettamente, per l’altro centrale di difesa Raggett che decide che l’89esimo è il minuto della storia. Della loro storia. Palla in rete e 103 anni di storia calcistica annullati. Lincoln City ai quarti di finale di FA Cup.

Ma come detto, nel Lincoln City, tutti sono protagonisti della favola. E lo sono specialmente i due allenatori, i folli fratelli Danny e Nicky Cowley, primo e secondo della squadra di Lincoln che si divertono a spostare ciò che apprendono da Football Manager alla realtà.

E allora  Lincoln City, welcome in history.

Quando il confine tra normalità e (sana) follia diventa storia.

Nato a Milano il 09/09/1996. Studia Comunicazione e Società presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ambizioso, sognatore e amante di ciò che fa respira calcio da quando cammina. Calciomercato24/7 è la sua prima esperienza come collaboratore.

Commenta per primo

Lascia un commento