Tonfo Real, Liga riaperta?

Termina 2-1 la sfida della Liga tra Valencia e Real Madrid. Blancos in difficoltà dopo pochi minuti di gioco e alla fine del match a farne le spese è la difesa galactica, che ieri non è stata proprio impeccabile. La sconfitta del Mestalla ha mostrato i limiti della compagine di Zizou: un Real camaleontico che crea tanto ma che non riesce a concretizzare. Durante la partita ci ha pensato il solito CR7 a riaprire i giochi, ma il gol del portoghese si rivela alla fine soltanto utile per statistiche. Real sconfitto a Valencia e adesso la Liga potrebbe avere dei risvolti clamorosi con il Barça che fa sentire il suo fiato sul collo alle merengues. Adesso andremo ad analizzare lo scontro di ieri e i prossimi scenari di uno dei campionati più avvincenti d’Europa.

IL RACCONTO

C’è il pubblico delle grandi occasioni al Mestalla per un match che riserva tante emozioni. La squadra de “El Voro” spera di regalare i tre punti ai loro tifosi dopo una stagione abbastanza buia caratterizzata da contestazioni e risultati deludenti. Pronti, partenza, via! Il Valencia passa subito il vantaggio al 5′ con la rete dell’ex attaccante di West Ham e Juve Simone Zaza: il centravanti lascia partire un missile terra-aria dentro l’area di rigore, disattento in questa occasione il difensore centrale del Real Madrid Raphael Varane. Il Real sembra aver accusato il colpo e al 9′ arriva il raddoppio della squadra della comunità Valenciana: Orellana a tu per tu con Navas non può fallire, il giocatore fulmina l’estremo difensore del Real Madrid per la rete del 2-0. Spingono al massimo i sostenitori della squadra di casa galvanizzati da questo inizio elettrizzante. Real in bambola, la squadra di Zidane non riesce a reagire, ma alla fine del primo tempo il catalizzatore dell’attacco del Madrid Cristiano Ronaldo regala un barlume di speranza ai suoi compagni. Il Real accorcia le distanze e la seconda frazione di gioco si trasforma in una corrida ricca di emozioni. Nel finale gli ospiti tentano l’assedio chiamando il causa anche il portiere, ma niente da fare: il Valencia, in una stagione quasi desertica, regala una gioia ai propri tifosi. Sconfitta per Zidane & Co. che adesso dovranno fare attenzione per quanto riguarda le gare future. Il Madrid perde e adesso le sorti della Liga non sembrano così scontate.

I PROSSIMI SCENARI

Come avevamo già preannunciato il destino della Liga è ancora tutto da scrivere. La capolista Real si è fermata al Mestalla e la compagine di Luis Enrique sorride in vista delle prossime partite. Un Barça che può tentare il sorpasso, e adesso Zizou è obbligato a rispondere anche per non deludere una piazza molto esigente e dal palato molto fine. Il Madrid dovrà affrontare nella prossima sfida il Villarreal, partita assolutamente da non sottovalutare viste le tante insidie che presenta il “Sottomarino Giallo”. Partidazo anche per i blaugrana che il 26 dovranno vedersela con la banda del “Cholo” Simeone: l’Atletico Madrid.
Insomma, è una Liga che promette grande spettacolo, incroci pericolosi nella prossima giornata con le due compagini più titolate a distanza ravvicinata. Prepariamoci dunque ad un super weekend di calcio spagnolo, la Liga non è mai stata così avvincente. Real-Barça: un duello che si protrarrà in eterno per l’egemonia del panorama calcistico di Spagna.

Classe 1996. Studente universitario appassionato di calcio giocato, parlato e scritto. Niente mi fa impazzire di più del vedere la palla in rete. Per me il calcio è come l’ossigeno: non posso vivere senza!

Commenta per primo

Lascia un commento