Isco, spunta una clausola anti-Barcellona

Il contratto scade nel 2018. A Madrid la situazione del suo rinnovo è in fase di stallo e i pensieri sul futuro di Isco lontano dai Blancos sono più che legittimi. Juve, City e Barcellona fra le più interessate per il 24enne ex Malaga. Nelle scorse sessioni di mercato c’era poi stata la mera suggestione di vederlo con la casacca rossonera. Solo voci di fanta-mercato, la situazione societaria del Milan non avrebbe permesso infatti un colpo di tale portata economica.

IDEA BLAUGRANA

Che Isco piaccia ai dirigenti del Barcellona è cosa nota. Prima di approdare al Real Madrid, il fantasista spagnolo, come rivela il Mundo Deportivo, era finito nella lista della spesa della società blaugrana. Andoni Zubizarreta, l’allora DS, fece qualche passo indietro sulla trattativa stupito dai grandi progressi di Thiago Alcantara. A distanza di anni, l’interesse non si è però affievolito. A fomentare le speculazioni sul possibile arrivo a Barcellona di Isco è stato Jordi Alba con le sue dichiarazioni raccolte proprio dal quotidiano spagnolo.

“Tutti i buoni giocatori sono i benvenuti. Isco lo conosco da quando giocavamo insieme a Valencia e so che ha un sacco di qualità”

“Abbiamo una squadra giovane per il presente e per il futuro, qualsiasi cosa succeda, vedremo in estate”

Dichiarazioni che lasciano la porta del Camp Nou aperta per Isco. Probabilmente però, Jordi Alba non era a conoscenza di una speciale clausola nel contratto del fantasista spagnolo.

MAI AL BARCA

Memori, infatti, del leggendario e contestatissimo volo di sola andata Barcellona-Madrid che percorse Luis Figo nell’ormai lontano 2000, le due società da quel momento hanno stabilito un accordo di “non aggressione” per evitare altri trasferimenti diretti dall’una all’altra. In ogni contratto blanco è stata appunto inserita una clausola che impedisce ai giocatori di approdare in maglia blaugrana per via diretta. Per Isco, dunque, questa ipotesi sembra assai remota, se non a contratto scaduto, nel 2018.

PISTE CALDE

Su Isco è stato poi registrato il forte interesse di altri club. Juventus e City su tutte. Nel panorama italiano, già detto dell’idea Milan, il club bianconero sembra essere l’unica squadra realmente interessata al giocatore. I problemi arrivano dall’Inghilterra. In Premier infatti è da registrarsi la forte pressione del Manchester City sul giocatore. I Citizens possono contare su un fattore in più, il fattore PepIsco, in caso di non rinnovo, sembrerebbe più convinto dalla pista inglese proprio per la presenza a Manchester di Guardiola e del suo calcio di cui lo stesso giocatore, come dichiarato dal Mundo Deportivo, sarebbe grande estimatore.

Il nodo Isco non si è ancora sciolto. Chissà che il caldo dell’estate possa slegare ogni dubbio e chiarire il suo futuro.

Nato a Milano il 09/09/1996. Studia Comunicazione e Società presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ambizioso, sognatore e amante di ciò che fa respira calcio da quando cammina. Calciomercato24/7 è la sua prima esperienza come collaboratore.

Commenta per primo

Lascia un commento