Real, remuntada galactica

Al “Madrigal” il Real Madrid compie una rimonta formidabile che vale momentaneamente il primato in classifica. Gli uomini di Zidane dopo essere andati in svantaggio ribaltano la partita grazie alle reti di Bale, Ronaldo e Morata. Vittoria pesante quella de “El Estadio de la Ceramica” che manda il Barça (fresco di vittoria contro l’Atletico) di nuovo al secondo posto. Adesso andremo ad analizzare l’impresa della compagine delle merengues sul campo ostile del Villarreal.

LO SVANTAGGIO

Dopo una prima frazione di gioco priva di reti il secondo tempo regala tantissime emozioni: la squadra di Zizou sembra non essere scesa in campo rievocando così i fantasmi della partita precedente del “Mestalla” contro il Valencia. Al 49′ la squadra di casa sblocca il risultato: Castillejo innesca all’interno dell’area Trigueros, quest’ultimo, con una volée di destro, fulmina Keylor Navas per il vantaggio del “Sottomarino giallo”. Al 55′ arriva il raddoppio: Bruno Soriano serve Bakambu che, dopo aver bruciato in velocità Sergio Ramos, trafigge il portiere per il 2-0.

LA RIMONTA

Il Real sembra pietrificato, al 60′ Ronaldo prova a dare la scossa ai suoi colpendo un palo e successivamente al 63′ Carvajal crossa in area per Bale che, con una grande incornata, accorcia le distanze riaprendo così la partita. Le merengues continuano a spingere e al 70′ gli sforzi vengono compensati: Toni Kroos tira dal limite dell’area trovando una deviazione di mano di Bruno Soriano. Per l’arbitro non ci sono dubbi: è calcio di rigore. Ronaldo non sbaglia regalando così la rete del pareggio alla banda di Zizou. Il tecnico francese sostituisce Benzema con Morata. Questa mossa si rivela vincente per il Real Madrid che trova all’82’ la rete del 3-2: l’attaccante spagnolo svetta di testa un pallone servito da Marcelo facendo impazzire di gioia i tifosi dei blancos.
Real che espugna il “Madrigal”: questi tre punti pesano come un macigno per i galacticos che spediscono nuovamente gli acerrimi rivali del Barcellona alle spalle. Dopo la vittoria dei blaugrana contro i colchoneros il Madrid risponde con carattere alimentando così le sorti incerte di questa corrida chiamata Liga.

Classe 1996. Studente universitario appassionato di calcio giocato, parlato e scritto. Niente mi fa impazzire di più del vedere la palla in rete. Per me il calcio è come l’ossigeno: non posso vivere senza!

Commenta per primo

Lascia un commento