L’analisi della giornata di Serie B in programma oggi

Analisi della Serie B!

Giornata cruciale per le sorti di molte squadre in un campionato molto equilibrato, nel quale ogni partita è incerta. In programma sfide di alta classifica, come Perugia-Frosinone, ma anche pericolosi scontri testa-coda, come Hellas Verona-Ternana o Cittadella-Trapani. 

Pisa-Carpi

Pisa che viene dalla vittoriosa trasferta di Ascoli e che proverà a ripetersi contro gli emiliani. Carpi che nelle ultime 5 è riuscito a conquistare solamente 4 punti e viene dalla sconfitta esterna di Chiavari. I padroni di casa potrebbero anche accontentarsi di un pareggio, sperando in qualche passo falso delle dirette avversarie. Gli ospiti, d’altro canto, non possono più permettersi errori se non vogliono perdere il treno play-off.

Hellas Verona-Ternana

Partita sulla carta senza storia, quella tra i veneti e gli umbri, se non fosse che la formazione scaligera è reduce da un periodo piuttosto negativo, con 5 punti in 5 partite, per i suoi standard. Dopo la sconfitta contro i diretti avversari del Frosinone, la squadra di Pecchia ha la necessità di ritrovare le prestazioni di inizio anno, senza le quali sarà dura centrare la tanto agognata promozione diretta. Se c’è un occasione per ritrovare la vittoria, per gli scaligeri, sembra proprio essere quella di oggi. La squadra di Gautieri viene da quattro sconfitte consecutive ed è sprofondata all’ultimo posto. I demeriti della Ternana sono da cercare sicuramente nel reparto offensivo, autore di due soli gol nelle ultime 5.

Perugia-Frosinone

Senza ombra di dubbio si tratta del big match di giornata. Padroni di casa che contro la Spal hanno interrotto la loro serie positiva di 5 gare. Ospiti che dopo aver battuto, al Matusa, l’Hellas Verona proveranno a consolidare la loro posizione di primi della classe. Gli uomini di Marino sono, senza dubbio, in un’ottimo periodo di forma avendo ottenuto 4 vittorie e un pareggio nelle ultime 5. È lecito, perciò, aspettarci che siano i ciociari a fare la parte del leone.

Vicenza-Virtus Entella

Il Vicenza deve tornare alla vittoria, che manca addirittura dalla vigilia di Natale. Per farlo proverà ad affidarsi al neo arrivato Marco Amelia, che cercherà di mantenere la porta inviolata e garantire sicurezza alla squadra. Gli ospiti, dopo aver incassato il no di Cassano, approcceranno il match con l’obiettivo di replicare il successo della scorsa giornata contro il Carpi. Partita cruciale per entrambe le formazioni, da un lato per divincolarsi dalla zona retrocessione, dall’altro per consolidare la propria posizione nella lotta per le posizioni che contano.

Novara-Benevento

Due squadre che stanno attraversando un buon periodo di forma e che condividono la volontà di essere protagoniste della stagione. I piemontesi vengono da due vittorie consecutive, Latina e Spezia, che gli hanno permesso di accorciare il gap con la zona play-off. Nel corso dell’ultima giornata contro il Bari, la formazione campana, vera sorpresa della stagione, ha subito una frenata nella sua rincorsa alla prima posizione  e deve tornare a vincere per non allungare ulteriormente la distanza dal Frosinone, primo in classifica.

Salernitana-Spal

Dopo la sconfitta esterna contro il Trapani, la formazione campana ha la necessità di tornare a fare punti per non rischiare di rimanere invischiata nella lotta retrocessione. Se l’obiettivo della Salernitana è tornare a fare punti, non poteva esserci avversario peggiore in questo momento. La formazione ferrarese non perde da 8 giornate e ha messo in difficoltà chiunque, anche avversarie più accreditate rispetto ai granata, raccogliendo vittorie pesanti contro Benevento, Entella e Perugia.

Pro Vercelli-Avellino

La Pro Vercelli è tornata a vincere, dopo tre sconfitte consecutive, soffrendo contro il Cesena. L’avversario, però, è uno dei peggiori che le potessero capitare in questo periodo. Dall’arrivo di Ardemagni, i bianco-verdi hanno cambiato marcia, inanellando tre vittorie consecutive e sei partite senza sconfitte. Le speranze di riagganciare le squadre che le stanno davanti sono aumentate di gran lunga e ora un possibile piazzamento play-off non è un miraggio.

Cittadella-Trapani

Guardando la classifica non ci dovrebbe essere storia, Cittadella 7° e Trapani 21°, ma mai come in questa sfida la distanza di punti è stata cosi ingannevole rispetto al momento di forma delle due squadre. Emiliani che vengono da due brutte sconfitte contro Brescia e Avellino, con due soli punti raccolti nelle ultime 5. La squadra di Calori invece, dopo la disastrosa partenza valsa l’esonero di Cosmi, ha inanellato sette risultati utili consecutivi, colmando la distanza con le concorrenti e rilanciandosi nella lotta salvezza, non più proibitiva come appariva solamente due mesi fa.

Latina-Cesena

La classica partita da 6 punti. I padroni di casa hanno ritrovato la vittoria, che mancava da quattro partite, e proveranno a ripetersi contro un Cesena che, dopo cinque risultati utili consecutivi, è stato fermato dalla Pro Vercelli. Le due squadre si trovano, appaiate a 29 punti, a contendersi la prima piazza valevole per la salvezza senza passare dal play-out; c’è da aspettarsi, perciò, una partita di grande agonismo e nervosismo.

Spezia-Ascoli

Entrambe le squadre vengono da una sconfitta, rispettivamente contro Novara e Pisa, ed hanno bisogno di una vittoria per alimentare le speranze di entrare tra le prime 8. La zona play-off è sicuramente più vicina per gli uomini di Di Carlo, a pari punti con l’Entella, 8°, rispetto ai marchigiani, distanti 4 punti. Nelle ultime 5 partite la formazione ligure è riuscita a conquistare 10 punti, mentre l’Ascoli solo 6.

Commenta per primo

Lascia un commento