Leicester, Hiddink il favorito per il dopo-Ranieri

Il Leicester rialza la testa e batte con un perentorio 3 a 1 il Liverpool. Un risultato inaspettato ma a cui le Foxes ci avevano abituato nella passata stagione, quella dei sogni, quella di Ranieri. Ora però è tutta un’altra storia. Il risveglio quest’anno si è rivelato traumatico e in breve si è trasformato in un vero e proprio incubo. La squadra è apparsa scarica e poco grintosa in Premier League, esattamente l’opposto di quella scesa in campo per tutto l’ultimo campionato. L’addio a Ranieri ha sancito l’epilogo di quella favola emozionante che ha visto come protagonista un gruppo unito che, gettando anima e corpo oltre l’ostacolo, si è imposto contro ogni pronostico.

LA SCELTA DELL’ALLENATORE

La società, aspramente criticata per la scelta di allontanare il tecnico italiano, si sta ora muovendo per trovare un traghettatore fino al termine della stagione che possa garantire alla squadra una salvezza tranquilla. Inizialmente la scelta sembrava dovesse ricadere su Pearson, optando per un ritorno al passato. L’allenatore inglese ha infatti già allenato il Leicester tra il 2011 e il 2015, ottenendo anche la promozione nella massima lega inglese. I contatti sono già stati avviati ma la dirigenza vuole prima fare un tentativo con Guus Hiddink, come rivelato da Tuttomercatoweb.com. L’olandese è un profilo che piace molto anche per la sua capacità di ottenere buoni risultati anche subentrando a stagione in corso, come dimostrato sulla panchina del Chelsea. Le prossime ore saranno decisive per definire il futuro della guida tecnica del club.

Nato a Milano il 30/08/1997. Studente triennale in Economia e scienze sociali presso l’Università Bocconi di Milano. Amo il calcio, che considero molto più di un semplice sport, un’arte, citando G.B. Shaw, “l’arte di comprimere la storia universale in 90 minuti”.

Commenta per primo

Lascia un commento