Barça-Luis Enrique: un divorzio annunciato

La notizia sembra ormai nota: Luis Enrique non sarà più l’allenatore del Barça in vista della prossima stagione. Doccia fredda per i tifosi che speravano in un dietrofront del tecnico spagnolo, tecnico che adesso sembra essere concentrato soltanto sulla Liga dopo la vittoria schiacciante ai danni dello Sporting Gijon. Luis Enrique e il Barça: una storia d’amore durata forse troppo poco ma che ha lasciato ricordi indelebili ai sostenitori blaugrana.

L’ANNUNCIO

La decisione presa dall’allenatore è stata comunicata ai giocatori prima dell’ingresso in campo nell’ultima partita della Liga, poi al resto ci ha pensato sempre il tecnico che ha comunicato ai giornalisti la sua presa di posizione. Dopo un primo sgomento iniziale la notizia ha fatto il giro del mondo generando punti interrogativi a tutti gli appassionati di calcio. Il Barça però non ha risentito dell’impatto morale sulla vicenda andando a vincere in casa e riappacificandosi con i tifosi dopo la vittoria striminzita con il Leganes. Dopo il fischio finale però sono iniziate le riflessioni dei tifosi su questa separazione tra Luis e la compagine catalana, ma i motivi forse sono proprio davanti ai nostri occhi.

LE RAGIONI

Il primo campanello d’allarme è arrivato durante la sfida di andata degli ottavi di finale di Champions League contro il PSG: gli uomini del tecnico sono stati travolti dalla marea parigina per 4-0 dopo un ruolo da comparsa al “Parc des Princes”. I media hanno vociferato di un possibile calo del gioco del Barcellona innalzando polveroni sui campioni di Spagna, ma Luis non si è tirato indietro ed ha fatto il mea culpa sulla disfatta europea: presa di posizione obbligata o appagamento? Questo non lo sappiamo, ma la sfida successiva in campionato contro il Leganes lascia un altro indizio: i catalani faticano in casa guadagnando i tre punti all’ultimo respiro. Secondo alert per Luis che comincia ad avvertire una mancanza di stimoli ed idee di gioco da parte dei suoi pupilli. L’allenatore prova a dare una svolta cambiando modulo, sfortunatamente il Barça continua a faticare chiamando in causa il solito Messi contro l’Atletico e per il condottiero blaugrana arriva la conferma di una mini-crisi tattica e di un’interruzione del suo progetto. Enrique lascerà il Barcellona al termine della stagione e adesso cominciano ad alimentarsi i rumours sul possibile sostituto.

E ADESSO?

Ora comincia il toto-allenatori per il club della Catalogna. Le prime indiscrezioni portano ai nomi di Mauricio Pochettino (allenatore del Tottenham) e Jorge Sampaoli (mister del Siviglia). Al resto ci pensa la stampa citando alcuni profili che potrebbero far comodo alla compagine spagnola come ad esempio: Ernesto Valverde (Athletic Bilbao) e Massimiliano Allegri (Juventus). Fantamercato invece l’interesse per Conte (Chelsea), concreta forse la soluzione fatta in casa con Juan Carlos Unzué (vice-allenatore proprio dell’attuale tecnico).
Insomma, la scelta di Enrique sembra aver generato un’ escalation di situazioni non indifferenti al mondo del pallone. L’allenatore dice addio sentendosi forse soddisfatto a metà dopo aver condotto in questi ultimi anni la sua squadra alla vittoria, ma per il tecnico rimane l’amarezza di aver rotto con i suoi uomini durante la stagione.
Luis Enrique-Barça: una separazione che probabilmente sembrava essere all’orizzonte.

Classe 1996. Studente universitario appassionato di calcio giocato, parlato e scritto. Niente mi fa impazzire di più del vedere la palla in rete. Per me il calcio è come l’ossigeno: non posso vivere senza!

Commenta per primo

Lascia un commento