Fiorentina – Milenkovic: quasi fatta! Si lavora anche per Vlahovic

Sono ore caldissime in casa Fiorentina. Mentre il futuro di Paulo Sousa è appeso ad un filo, i vertici alti della società sono a Belgrado per chiudere una doppia operazione di mercato con il Partizan. Oggetti del desiderio il difensore centrale classe ’97 Nikola Milenkovic e l’attaccante 2000 Dusan Vlahovic.

NIKOLA MILENKOVIC 

Il 20enne – stando a quanto riferito da Bojinov un mese fa – a febbraio era ad un passo dall’accordo con la Juventus. Ora, invece, è praticamente fatta per il suo approdo alla Fiorentina. I viola, infatti, sborseranno al club serbo 5 milioni di euro più una percentuale(da stabilire se sarà del 15% o 20%) su un’eventuale rivendita futura. Milenkovic in questa stagione vanta 22 presenze complessive, una rete ed un assist in campionato. E’ un difensore molto abile nel gioco aereo e forte fisicamente, visti i suoi 195 centimetri. Elemento, dunque, che può far molto comodo alla compagine viola, apparsa più volte carente nel reparto arretrato.

DUSAN VLAHOVIC 

Più delicata, invece, l’operazione che porta il nome di Dusan Vlahovic. L’attaccante 17enne è considerato, in patria, un talento straordinario, uno dei calciatori serbi attualmente più promettenti. Non è un caso, infatti, che su di lui siano puntati gli occhi di numerosi top club europei. A gennaio, inoltre, anche la Sampdoria aveva provato ad avviare la trattativa senza, però, riuscirci. I dirigenti viola sono volati a Belgrado proprio per abbattere questa folta e spietata concorrenza, ma non sarà facile convincere il Partizan a cedere. Le prossime ore in tal senso saranno decisive. La Fiorentina è disposta a sborsare subito un milione e mezzo per acquistare l’intero cartellino, per poi lasciare in Serbia Vlahovic sino al compimento dei 18 anni.

Classe ’94. Vengo da Longa, paesino in provincia di Vicenza.
Amo follemente il calcio, quello puro, il cui massimo esponente – secondo il mio parere – è stato Roberto Baggio, figura che mi ha fatto innamorare di questo magnifico sport. Scrivo per ridonare, nel mio piccolo, i valori morali per cui il calcio è nato e che via via, purtroppo, stanno scemando.

Commenta per primo

Lascia un commento