L’Atletico torna alla vittoria contro il Valencia

Finisce 3-0 il match tra Atletico Madrid e Valencia. “Colchoneros” cinici, compatti e spietati che tornano alla vittoria dopo una piccola crisi nelle ultime due gare. A segno per la squadra di Simeone vanno Griezmann (doppietta) e Gameiro.

IL VANTAGGIO

Partono subito forte gli uomini del tecnico argentino: Filipe Luis cerca di impensierire Diego Alves con un tiro dalla lunga distanza, ma l’estremo difensore dei valenciani si fa trovare pronto. Al 9′ arriva il gol del vantaggio per gli “indios”: Koke innesca “le petit diable” e quest’ultimo, con un diagonale chirurgico, trafigge il portiere. Termina la prima frazione di gioco con la squadra di casa in pieno controllo del match, non pervenuto invece il Valencia de “El Voro”.

SENSO UNICO


Il secondo tempo non cambia molto rispetto al primo. La formazione di Simeone trova il raddoppio al 47′ con Gameiro: l’attaccante, dopo una progressione di Filipe Luis al limite dell’area, segna la rete del 2-0 con un tiro dalla distanza aiutato da una deviazione di Mangala. Al 53Griezmann ha l’opportunità di mettere in cassaforte la sfida, sfortunatamente però la sua conclusione viene respinta da Alves. Pochi minuti più tardi Gameiro si ritrova a tu per tu con il portiere, decisivo l’intervento di Mangala che mantiene ancora la squadra ospite in partita. 69′ minuto:  il numero 7 dei “colchoneros” prova a sorprendere l’estremo difensore con un pallonetto che termina però a lato della porta. Valencia in balia dell’ “uragano biancorosso” e il sigillo finale arriva all’ 82′: Griezmann, con una zampata vincente, firma il 3-0 regalando così i tre punti ai “Rojiblancos”. L’Atletico torna alla vittoria dopo due gare deludenti contro Barcellona e Deportivo e la prestazione di oggi sembra aver scacciato i rumours delle giornate precedenti. Per Simeone & Co. questa vittoria vuol dire quarto posto.


Classe 1996. Studente universitario appassionato di calcio giocato, parlato e scritto. Niente mi fa impazzire di più del vedere la palla in rete. Per me il calcio è come l’ossigeno: non posso vivere senza!

Commenta per primo

Lascia un commento