Serie A: i match in programma alle 15

UDINESE-JUVENTUS

Iniziamo dal piatto forte di questo pomeriggio. I campioni d’Italia fanno visita alla Dacia Arena, dove troveranno un Udinese voglioso di rivalsa, ma in un pessimo stato di forma. I friulani infatti non vincono dal 29 gennaio, 2-1 in casa col Milan, e i recenti risultati deludenti sono coincisi col calo dei due attaccanti. Thereau e Zapata hanno smesso di segnare e l’Udinese ha smesso di fare risultati. Chi non ha smesso di stupire è però Fofana, che anche oggi vorrà mettersi in luce contro la squadra più forte d’Italia. La Juventus ha invece l’occasione di chiudere definitivamente il campionato, vista la sconfitta di ieri della Roma., e per farlo Allegri si affiderà ai titolarissimi. Il match di oggi rappresenta una ghiotta occasione anche per Gonzalo Higuain, che può sfruttare il digiuno di Dzeko e balzare in vetta solitaria alla classifica dei marcatori, Belotti permettendo.

CAGLIARI-INTER

Sembra aver trovato finalmente una quadratura Rastelli, complici anche anche le prestazioni di giocatori chiave come Borriello, Isla e Joao Pedro. Il brasiliano è l’uomo del momento per i sardi, il suo ritorno ha portato qualità alla squadra. Borriello vuole continuare a segnare, ma deve fare i conti con qualche acciacco. Nonostante l’ottimo stato di forma il Cagliari dovrà fare del suo meglio per avere ragione di un’inter che ha dimostrato di saper gestire bene i match con le piccole. La squadra di Pioli non ha infatti sbagliato un colpo contro le squadre che le stanno sotto in classifica e al Sant’Elia vorranno rifarsi della sconfitta con la Roma. La vittoria del Napoli ha quasi chiuso i conti per il terzo posto, ma c’è da lottare per un posto in Europa League, visto che Atalanta, Lazio e Milan non mollano un colpo.

TORINO-PALERMO

Una stagione buttata: questa la definizione di Miha riguardo il campionato del suo Torino. I granata hanno avuto un andamento troppo discontinuo, complici una difesa scricchiolante e l’andamento altalenante dei suoi esterni d’attacco. Il match di oggi rappresenta una grande occasione per riscattarsi, soprattutto per Ljajic che nell’ultimo match è finito addirittura in panchina. Contro c’è un Palermo che cerca disperatamente punti salvezza, ma il destino dei rosanero appare già segnato. Nestorosvki è il faro della speranza per i siciliani, ma all’Olimpico di Torino questo pomeriggio il Palermo ha davanti un ostacolo molto grande. Protagonista sicuramente sarà il grande ex Andrea Belotti, protagonista anche di un bellissimo scontro a distanza con Higuain.

CROTONE-SASSUOLO

Per i calabresi discorso analogo a quello per il Palermo: servono disperatamente punti, ma la situazione sembra già compromessa. Il Crotone in casa ha mostrato di poter dare qualcosa in più, anche se il grande problema resta la tenuta nel finale, momento in cui i calabresi hanno perso gran parte dei punti. Falcinelli è l’uomo chiave e all’andata ha già segnato alla sua ex squadra. Dopo mesi di anonimato, il Sassuolo ha ritrovato qualche risultato, grazie anche al ritorno di Berardi. I neroverdi sono una squadra giovane e instabile, possono lasciare spazio al Crotone, ma possono anche colpire in qualsiasi momento. Senza dubbio questo è uno degli incontri più equilibrati di giornata.

EMPOLI-GENOA

Due attacchi spuntati si fronteggiano al Castellani. L’Empoli ha fatto della difesa il suo unico punto di forza, grazie soprattutto alla stagione mostruosa di Lukasz Skorupski. Tre punti permetterebbero ai toscani di fare un ulteriore passo in avanti verso la conquista della salvezza, ma ci sarà da fare i conti con la voglia del Genoa. Il cambio in panchina nei rossoblu non ha, ancora, portato risultati e Mandorlini vuole trovare oggi la sua prima vittoria. Fondamentale sarà il ritorno al gol di Simeone, che ultimamente sta vedendo molto meno la porta.

Nato a Roma il 09/09/1995, è studente di lingue presso l’università “La Sapienza” di Roma. La sua grande passione è il calcio, quello vero, romantico e artistico. Ha collaborato con diverse redazioni sportive con un solo e unico obiettivo: farsi strada nel mondo giornalistico!

Commenta per primo

Lascia un commento