Il Frosinone pareggia e torna primo in solitaria

Si giocava ieri sera allo stadio Matusa di Frosinone il posticipo tra la squadra ciociara e il Cittadella. I padroni di casa dovevano cercare di conquistare i 3 punti per allontanare le inseguitrici SPAL e Verona. Al contrario gli ospiti avevano come obiettivo quello di fare punti per rimanere in zona play-off. Alla fine ne è uscito un pareggio per 1-1 che forse accontenta maggiormente i veneti. 

LA PARTITA

I padroni di casa partono subito forte e collezionano la prima palla-gol con un tiro da fuori area di Fiamozzi. I ciociari continuano a rendersi pericolosi e questa volta lo fanno da calcio d’angolo: il colpo di testa di Ciofani esce di poco sopra la traversa. Il Cittadella non riesce a reagire ed è ancora il Frosinone a sfiorare il vantaggio, questa volta con Dionisi. L’attaccante ex Livorno si libera bene in area, ma il suo destro è respinto da Alfonso. Continua il dominio gialloblù. Al 26′ ancora Ciofani si presenta in area di rigore, ma il suo pallonetto esce a lato. Al 33′ arriva il meritato vantaggio per i padroni di casa. Dall’angolo battuto da Kragl, Daniel Ciofani anticipa tutti sul primo palo e spedisce la palla all’angolo destro della porta difesa da Alfonso. Nulla da fare per il portiere della squadra veneta e vantaggio Frosinone. I locali potrebbero addirittura raddoppiare già pochi minuti dopo, ma il sinistro di Kragl è centrale. La seconda frazione di gioco riprende così com’era finita, ovvero con il Frosinone in attacco. Dionisi con un violento destro dai 20 metri scheggia la traversa e sfiora il raddoppio. Al 17′ arriva la beffa per i padroni di casa. Vido, appena entrato, ruba palla alla retroguardia ciociara e tenta la conclusione. La respinta di Bardi arriva nei piedi di Mazzotta che rinvia addosso a Bartolomei. Il rimpallo è favorevole al giocatore del Cittadella, e così arriva l’1-1. Il Frosinone potrebbe subito riportarsi in vantaggio, ma il colpo di testa di Ciofani è troppo angolato. Anche gli ospiti avrebbero l’occasione per portarsi addirittura in vantaggio, ma Schenetti non è puntuale per il tap-in. Si conclude così il match con il risultato di 1-1. Punteggio che lascia l’amaro in bocca ai padroni di casa.

COSA CAMBIA IN CLASSIFICA

Con questo pareggio il Frosinone torna primo in classifica con 53 punti, ma con una sola lunghezza di vantaggio su Verona e SPAL ferme a 52. Nel prossimo turno i ciociari se la dovranno vedere con il Bari al San Nicola. Partita complicata per gli uomini di Marino, dato che i pugliesi dopo il mercato invernale stanno disputando un ottimo girone di ritorno. Per il Cittadella questo ottenuto al Matusa può considerarsi un punto d’oro, sia per come è venuto, sia per l’avversario affrontato. I veneti si trovano così all’ottavo posto in classifica con 43 punti a pari merito con Bari, Novara e Perugia. Saranno proprio gli umbri i prossimi avversari della formazione di mister Venturato.

Nato a Lugo (RA) il 30/07/1993, laureato in Scienze Politiche e studente magistrale in Mass Media e Politica. Vivo, seguo e amo il calcio…ma non solo, perchè “chi sa solo di calcio non sa nulla di calcio”.

Commenta per primo

Lascia un commento