Serie A, i cinque protagonisti dell’ultima giornata

PEPE REINA

Nel peggiore momento della stagione, si prende sulle spalle la squadra e sfodera una prestazione strepitosa. Spesso criticato e deludente in questa stagione, Pepe Reina si dimostra vero leader, non facendo mancare il proprio apporto nel momento più delicato. Decisivo contro la Roma, la sua parata nel finale è una perla da grandissimo numero 1. Nonostante qualche errore, tra cui quello grave appena quattro giorni prima con la Juve, Reina si conferma ancora leader dei partenopei.

ROBERTO GAGLIARDINI

Simbolo della rinascita dell’Inter. Nonostante la giovanissima età è l’anima di questa Inter, che ha trovato il proprio equilibrio proprio grazie all’ex bergamasco. Da quando c’è lui l’Inter gira in un altro modo e Pioli ormai non può più fare a meno del suo numero 5. Arrivato tra grandi promesse e legittimi dubbi, Gagliardini ha conquistato tutti in maglia nerazzura dopo appena due mesi scarsi. In più è finalmente arrivato il primo gol in Serie a, niente male per un classe ’94.

CIRO IMMOBILE

Vera e propria anima di una squadra che era partita con mille difficoltà, ma che si sta confermando su altissimi livelli. Immobile incarna lo spirito e la voglia che da subito Inzaghi ha provato a trasmettere alla squadra. Corre per tre, lotta e non molla un centimetro, Ciro si sta confermando sui livelli di Torino, trascinando la Lazio verso il ritorno in Europa. I gol stagionali ora sono 16, ma l’attaccante biancoceleste non ha alcuna intenzione di fermarsi.

ANDREA BELOTTI

Non c’è dubbio: il gallo è il futuro della nazionale italiana. Prototipo dell’attaccante moderno, oltre a lavorare molto per la squadra riesce a vedere la porta come pochi. Con la partita di domenica realizza la tripletta più veloce nella storia della Serie A, scalzando niente meno che Shevchenko, e balza al primo posto della classifica marcatori, superando Higuain e Dzeko. L’obiettivo è il titolo di capocannoniere, con un occhio alla scarpa d’oro, traguardo pazzesco ma non impossibile.

VINCENZO MONTELLA

Nella settimana dell’ennesimo rinvio del closing, Vincenzo Montella colleziona l’ennesima vittoria in campionato, cambiando ancora una volta il suo Milan, Il lavoro del tecnico napoletano è immenso, sta riuscendo ad ottenere ottimi risultati da una squadra di discreto livello, coinvolgendo tutti i giocatori a disposizione.  Poco importa se si parla di fortuna o aiuti, importa che ogni domenica Montella riesce a scegliere gli 11 più in forma e ad ottenere risultati positivi. Riflettiamoci bene: cosa potrà fare Montella, con una squadra di grande qualità?

Nato a Roma il 09/09/1995, è studente di lingue presso l’università “La Sapienza” di Roma. La sua grande passione è il calcio, quello vero, romantico e artistico. Ha collaborato con diverse redazioni sportive con un solo e unico obiettivo: farsi strada nel mondo giornalistico!

Commenta per primo

Lascia un commento