Madridisti tristi, sui social

L’ambiente blanco, nonostante la vittoria, sembra non aver particolarmente gradito l’approccio alla gara dei propri beniamini. 

RISULTATO BUGIARDO

1-3, 1-3, per un totale di 6-2; ciononostante, ciò che è avvenuto nella magica notte di Champions League parla di una vittoria tutt’altro che netta. La partita di qualche giorno fa, in particolare, narra di una formazione dai colori azzurri fortemente arrembante, col baricentro alto e con una garra che ha scatenato con decisione l’entusiasmo dei propri tifosi; il Napoli ha infatti domato i campioni del mondo del Real Madrid con un possesso palla mixato a letali verticalizzazioni che ha portato i partenopei dapprima a siglare l’uno a zero per poi sfiorare la seconda rete che avrebbe virtualmente qualificato la squadra. E invece…

I COMMENTI DEI TIFOSI

Raccogliamo ora, dalla pagina Facebook ufficiale del Real Madrid, le impressioni maggiormente quotate dei tifosi blancos.

‘Da madridista, è stata una notte triste. In questo turno a eliminazione è rimasto fuori chi ha giocato meglio ed è passato chi non ha combinato nulla. Quando vedremo un Madrid che gioca a calcio?’

‘È ora di ristrutturare definitivamente il modo di giocare, bisogna dare più spazio a Nacho, Isco, James, Morata e Mariano…’

‘Non sono rimasto colpito dalla performance del mio team, il Napoli ha giocato un calcio migliore.’

‘Se non fosse stato per Ramos non avremmo segnato nemmeno un gol con quello zombie di Benzema e Ronaldo fuori forma… Che capriccio non mettere Morata!’

‘La squadra non ha giocato bene per tutto il primo tempo. Se il Napoli non avesse avuto solo Mertens davanti avrebbero potuto segnarci 3 o 4 reti.’

‘La vittoria non deve occultare lo scarso rendimento in alcuni frangenti di gioco.’

‘Sono stufo di vedere sempre Benzema. Che deve fare Morata per diventare titolare?’

‘Pessima partita. È triste passare così… Colpa del tecnico.’

‘Zidane è ossessionato dalla BBC che, però, non corre. Al Real Madrid bisogna sudare!’

‘Giocando come fatto oggi non vinceremo mai contro una grande come la Juventus o il Bayern Monaco.’

Volti contenti? Solo a metà. In casa Real Madrid regna lo sconforto dinnanzi alla maestria del gioco di Sarri e dei suoi che ora, galvanizzati da quanto realizzato nel primo tempo, dovranno fare tesoro dell’esperienza europea accumulata e dare uno sprint decisivo in Serie A e Coppa Italia.

La Coppa dalle Grandi Orecchie, per ora almeno, non è affare del Napoli. Ma con un gioco tanto efficace e convincente, ed un calciomercato improntato alla crescita della squadra, chissà che gli azzurri non possano togliersi altre notevoli soddisfazioni nel corso delle prossime stagioni… Intanto, nella complessiva mediocrità del campionato italiano attuale, godiamoci con piacere lo splendido spettacolo di gioco offerto dai napoletani.

 

Nato a Rovigo il 17/12/1996. Studente di lingue, civiltà e scienze del linguaggio presso Ca’ Foscari (VE). Parlare di calcio – e tutto ciò che vi gira attorno – è la mia passione numero uno.

Commenta per primo

Lascia un commento