Tonfo Borussia

Debacle del "Muro Giallo" in casa dell'Hertha, Plattenhardt punisce il Borussia

Termina 2-1 la sfida di Bundesliga tra Hertha Berlino e Borussia Dortmund. A spuntarla sono i padroni di casa: al gol di Kalou risponde Aubameyang, poi è Plattenhardt a decidere il match. La squadra della Ruhr rimane inchiodata al terzo posto e fallisce l’avvicinamento verso il Lipsia. Tre punti di vitale importanza per i berlinesi che si riaffacciano sulla zona Champions League.

PRIMO TEMPO

Al 10′ amnesia difensiva degli ospiti: Ibisevic galoppa verso la porta e serve il pallone a Salomon Kalou che firma la rete del vantaggio. Al 14′ i gialloneri provano a reagire: Schurrle innesca Guerreiro ma la sua conclusione viene respinta. Poco dopo sempre Kalou prova ad impensierire l’estremo difensore , sfortunatamente il suo tiro viene parato. Prima frazione di gioco che non regala emozioni: squadra di casa finora in vantaggio con il Borussia che cerca di rendersi pericoloso senza però incidere a dovere sul match.

SECONDO TEMPO

Poco dopo il primo tempo gli uomini di Tuchel ricominciano il match con il piglio giusto: al 55′ il gabonese Aubameyang, dopo aver liberato un tiro imprendibile, segna il gol dell’1-1. Ristabilita la parità con una rete per parte. Gialloneri più propositivi in questi secondi 45 minuti che cercano di ribaltare le sorti di questa partita. Al 70′ però arriva la svolta: Plattenhardt trasforma in maniera a dir poco magistrale un calcio di punizione conquistato al limite dell’area riportando avanti i suoi. A nulla serve il mini-assedio degli ospiti: vince l’Hertha 2-1. Tuchel & Co. sono stati bloccati fuori casa e questa sconfitta fa rimanere inchiodato il BVB al terzo posto. Sorridono i berlinesi che si rimettono in carreggiata sperando nel quarto posto valido per i preliminari di Champions.

Classe 1996. Studente universitario appassionato di calcio giocato, parlato e scritto. Niente mi fa impazzire di più del vedere la palla in rete. Per me il calcio è come l’ossigeno: non posso vivere senza!

Commenta per primo

Lascia un commento