Il ritorno di Simone Scuffet…

Dall'Atletico Madrid al Como, per poi tornare a Udine.

Simone Scuffet

Ecco, di nuovo, Simone Scuffet. Il portiere descritto da tutti come una futura stella del calcio italiano è tornato in campo in Serie A domenica contro il Pescara. Ma che fine aveva fatto?

LA PARABOLA INASPETTATA

Il ragazzo cresciuto nell’Udinese aveva impressionato ogni amante del calcio ben tre stagioni fa. Definito il sicuro successore di Buffon, Scuffet era invece finito successivamente in Serie B per via dello scarso minutaggio nella massima serie italiana. In particolare, dopo quella straordinaria stagione, l’estremo difensore era stato richiesto dall’Atletico Madrid. Tuttavia Simone aveva ancora un anno di studi da terminare, per questo decise di non trasferirsi in Spagna. Purtroppo per lui però, le cose a Udine cambiarano. Con l’arrivo di Stramaccioni sulla panchina bianconera il giocatore divenne secondo portiere. Per trovare spazio allora decise di andare in prestito, la scorsa stagione, al Como. Tuttavia questa esperienza nel campionato cadetto non è stata certamente entusiasmante visti i numeri.

Il ritorno a Udine come vice di Karnezis era comunque un buon punto di RIpartenza. Ora che il titolare difensore dei pali bianconeri si è infortunato, Scuffet ha di nuovo la possibilità di rimettersi in gioco con grandi campioni. La prestazione maturata con il Pescara è stata sufficientemente positiva. Chissà se ora tornerà a regalare grandi emozioni ai tifosi friulani. Del resto, ognuno merita una seconda chance

La prima parola uscita dalla bocca è stata ‘Calcio’. Milanese classe ’97. Seguace dei più grandi campionati europei, ma soprattutto amante dei settori giovanili ! ⚽️📝📲👍🏻

Commenta per primo

Lascia un commento