Cosa aspettarsi da Monaco – Manchester City

La partita d’andata è stata probabilmente la più spettacolare del 2017. È finita 5-3 per il Manchester City, che ha vinto in rimonta dopo essere stato sotto nel punteggio per tre a due, segnando tre gol nella mezzora finale della partita.

COSA VERRÀ FUORI DA QUESTO BIG MATCH?

Le partite di ritorno nei turni a eliminazione diretta sono solitamente più ricche di gol rispetto a quelle di andata, poiché c’è quasi sempre una delle due squadre che deve rimontare uno svantaggio, e per questo rischia qualcosa in più a livello tattico. Stavolta sarà difficile vedere più marcature rispetto all’andata, ma i gol non dovrebbero comunque mancare, da entrambe le parti.

Si parte dal presupposto che il Monaco dovrà recuperare i due goal di scarto della partita d’andata, pur tenendo conto del “vantaggio” di aver siglato ben 3 reti fuori casa. Per questo motivo dovrà giocare all’attacco, con la differenza rispetto al solito che l’avversaria non farà le barricate. Di fronte difatti ci sarà il Manchester City di Guardiola, allenatore che pensa che il modo migliore per non subire gol sia avere per più tempo possibile il possesso del pallone. Una teoria, la sua, che ai tempi del Barcellona e del Bayern Monaco ha avuto successo (in blaugrana soprattutto) per la straordinaria qualità tecnica dei calciatori a disposizione, ma che col Manchester City sta funzionando molto meno.

COME ARRIVA IL MONACO

Per accedere ai quarti di finale i biancorossi del Principato dovranno vincere con due gol di scarto incassando non più di due reti – 2-0, 3-1 o 4-2 – oppure imporsi con tre marcature di differenza. In caso contrario saranno gli inglesi che brinderanno all’accesso al turno successivo. Tre indisponibili per Jardim che oltre a Boschilia e Carrillo infortunati non potrà contare sullo squalificato Glik. In porta ci sarà Subasic con Sidibè a destra e Mendy a sinistra. Il pacchetto arretrato sarà completato da Raggi e Jemerson. A centrocampo troveremo la coppia formata da Fabinho e Bakayoko con Bernardo Silva e Lemar sulla fasce. In attacco agiranno Mbappè e Falcao. Francesi che quindi, fanno capire fin da subito la volontà di giocare a viso aperto, consapevoli di saper fare male come nella gara giocata all’Etihad Stadium

COME ARRIVA IL CITY

Guardiola, che non avrà a disposizione l’infortunato Gabriel Jesus, schiererà Caballero fra i pali, Sagna e Clichy sulle corsie laterali mentre al centro giocheranno Stones e Otamendi. Fernandinho agirà da diga davanti alla difesa mentre le fasce saranno occupate da Sterling e Sanè con De Bruyne e David Silva alle spalle dell’unica punta che sarà il Kun Aguero. Pep tenterà con ogni probabilità di non lasciare spazi agli avversari, provando ad avere il pallino del gioco per poi sfruttare le corsie esterne.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Monaco (4-4-2): Subasic; Sidibè, Raggi, Jemerson, Mendy; Bernardo Silva, Bakayoko, Fabinho, Lemar; Mbappè, Falcao. Allenatore: Leonardo Jardim.

Manchester City (4-3-3): Caballero; Sagna, Stones, Otamendi, Clichy; Fernandinho; Sterling, De Bruyne, Silva, Sané; Aguero. Allenatore: Josep Guardiola

Commenta per primo

Lascia un commento