Champions League: ecco il sorteggio dei quarti di finale

La Juve riaffronterà il Barcellona dopo la finale persa a Berlino nel 2015. Che sfida quella tra Bayern e Real

Sono appena stati annunciati gli accoppiamenti dell’urna di Nyon. La Juve di Massimiliano Allegri pesca il Barcellona, spicca anche il duello affascinante tra Bayern e Real. Completano il quadro Atletico-Leicester e Borussia Dortmund-Monaco. 

 LE PARTITE

Sfide di un certo livello quelle dei quarti della Uefa Champions League. Cominciamo dal primo scontro: Atletico contro Leicester. Gli uomini di Simeone dovranno affrontare la compagine di Shakespeare che sembra essersi rimessa in carreggiata nelle ultime partite. Straordinaria la rimonta degli inglesi ai danni del Siviglia la quale ha permesso loro di arrivare da “Cenerentola” a questo grande appuntamento. I “Colchoneros”, dopo aver battuto il Leverkusen, dovranno vedersela contro queste “Volpi”. Non sarà una partita semplice per la banda del “Cholo” che è sempre alla ricerca di conferme dopo l’avvio a fari spenti in campionato.
Il secondo quarto vedrà opposte le rispettive squadre: Borussia Dortmund e Monaco. I gialloneri di Tuchel dovranno affrontare un gruppo ben organizzato e cinico come quello di Jardim. Tanti i giovani prospetti presenti in entrambe le rose, dunque ci aspetta una sfida ricca di spunti tra i due club. Il Monaco è reduce dalla vittoria contro il Manchester City, mentre il Borussia ha strapazzato agli ottavi la compagine portoghese del Benfica.
Scontro fra titani invece quello tra Bayern Monaco e Real Madrid. I bavaresi, dopo aver quasi archiviato la Bundesliga, cercheranno di proseguire la loro marcia verso Cardiff. La compagine di Ancelotti è data come possibile finalista, ma occhio ai “galacticos”. Zidane & Co. hanno dimostrato di avere la mente fredda nelle partite che contano. Non sarà una sfida semplice per entrambe, quel che è certo è ci aspetta un match pieno di emozioni caratterizzato da “guerre stellari” tra i vari singoli dei rispettivi club.
E per finire Juventus-Barcellona. Alla Juve di Allegri spetta una delle squadre più ostiche dell’intero panorama calcistico mondiale. La squadra di Torino cercherà, al di là del risultato, di trarre insegnamento da questa partita, partita che si preannuncia elettrizzante con i bianconeri che daranno il tutto per tutto per riuscire a strappare il biglietto per le semifinali. Luis Enrique sembra aver galvanizzato il suo undici grazie al nuovo modulo (3-3-1-3) ed anche all’impresa compiuta al “Camp Nou” contro il Psg. Ai quarti vedremo dunque un “replay” della finale del 2015 di Berlino.

COSA ASPETTARSI

Sfida fisica quella del primo accoppiamento con la compagine meno favorita (Leicester) che tenterà di mettere in difficoltà gli “indios”. La squadra spagnola ha dimostrato finora di avere dimestichezza con le bagarres europee, di fronte troverà undici inglesi tosti che fanno della stazza un punto a loro favore.
Il “Vicente Calderon” e il “King Power Stadium” faranno da cornice a questo doppio confronto. Due stadi molto caldi che daranno il loro supporto alle rispettive compagini. Vardy contro Griezmann, Koke contro Drinkwater, e Mahrez contro Carrasco sono alcuni dei duelli che vedremo in mezzo al rettangolo verde.
Affascinante la partita tra i tedeschi e i monegaschi. Borussia e Monaco hanno sottomano tanti giovani talenti quali Mor, Pulisic, Guerreiro, Mbappé , Bakayoko e Mendy. Un doppio confronto che potrebbe essere pane per i denti degli scout dei maggiori club europei considerando le grandi prospettive delle stelle presenti.
Sicuramente sarà interessante vedere all’opera e contro questi due gioiellini, il BVB parte leggermente avvantaggiato vista la sua abitudine a giocare sfide di un certo calibro. Il club francese cercherà di ripetere l’exploit degli ottavi, ma sarà complicato visto anche il fattore campo da parte dei gialloneri.
50 e 50 invece sono le percentuali riguardanti la grande battaglia che si prospetta tra Bayern e Real. La prima compagine prosegue con dei ritmi perfetti in campionato e l’Europa sembrerebbe essere l’habitat naturale dei bavaresi che hanno letteralmente travolto l’Arsenal nel turno precedente. Con il Madrid però la musica potrebbe essere diversa. Il club campione d’Europa vuole la dodicesima coppa dalle grandi orecchie nella sua bacheca, sulla loro strada c’è la compagine di Ancelotti: allenatore che conosce bene i vari top player dei “blancos”.
Ci aspetta un quarto di finale apertissimo. Il conto alla rovescia per questo match tra queste due macchine perfette è appena cominciato.
Terminano il quadro Juventus e Barcellona. I due club si erano già scontrati nella finale di Berlino di due anni fa con i blaugrana che hanno avuto la meglio sugli undici di Allegri. Sorteggio non proprio fortunato per la squadra campione d’Italia che cercherà di mettere in seria difficoltà Messi & Co.. I catalani sembrerebbero rigenerati grazie al nuovo schema di gioco, lo stesso vale per la Juve che, grazie al 4-2-3-1, è riuscita ad avere sicurezze e certezze. Cosa ci aspetta? Un confronto tra due diverse scuole di pensiero. Da una parte la grinta e la voglia di rivalsa della compagine del tecnico livornese, dall’altra l’esperienza e la tattica dell’allenatore asturiano che sembra voler terminare la stagione da assoluto protagonista.
I quarti sono stati resi noti, dunque non ci resta che dire: buona Champions a tutti!

Classe 1996. Studente universitario appassionato di calcio giocato, parlato e scritto. Niente mi fa impazzire di più del vedere la palla in rete. Per me il calcio è come l’ossigeno: non posso vivere senza!

Commenta per primo

Lascia un commento