Serie A: i match in programma alle 15

SAMPDORIA-JUVENTUS

Carichi dalla vittoria nel derby, i doriani vogliono continuare a divertirsi, provando a dare filo da torcere alla Juventus. C’è entusiasmo nella Genova blucerchiata e, sostanzialmente, nulla da perdere: ecco perché i pentacampioni d’Italia dovranno stare molto attenti. Pericolo numero uno è ovviamente Muriel, ma attenzione anche a Schick, a segno anche all’andata. Qualche problema in trasferta la Juventus lo ha dimostrato a più riprese, ultimo il pareggio di Udine. È vero che il campionato ha ormai poco da dire, visto anche il momento nero della Roma, ma la Juventus vuole risposte anche in vista del big match contro il Barcellona per cui il match di questo pomeriggio assume molta importanza. Vuole il ritorno al gol Higuain, a secco da un mese.

CAGLIARI-LAZIO

I sardi in casa sono tutt’altra squadra, ma contro le big vanno spesso in confusione. Dopo le goleade casalinghe subite da Fiorentina, Napoli e Inter, il Cagliari vuole una vittoria prestigiosa tra le mura amiche. Non al meglio Borriello e Joao Pedro, dovrebbe farcela solo il brasiliano, in attacco pronto Sau. Cruciale sarà la tenuta difensiva dei rossoblu, soprattutto sugli esterni. La Lazio è in un momento di grazia, ma arriva a questa partita con qualche acciacco. Non al meglio Biglia, De Vrij e Anderson, mancherà Milinkovic per squalifica. Gli strappi di Keita e Anderson saranno decisivi, così come il lavoro di Immobile. Occasione ghiottissima per i biancocelesti dopo il pari di ieri dell’Inter.

CROTONE-FIORENTINA

Salvezza quasi impossibile per i calabresi, che però non vogliono mollare. Stanno mancando i gol di Falcinelli, che vuole sfruttare una difesa viola non affidabilissima. Il problema è sempre la tenuta nei minuti finali, contro una squadra che proprio in quella porzione di partita risulta spesso decisiva, come nell’ultima partita con il Cagliari. I viola provano a fare punti per continuare a credere in un piazzamento europeo davvero difficile, visto che il Milan non frena. La discontinuità è il grande problema dei toscani, che alternano prestazioni inquietanti a partite brillanti. Sousa dovrà fare a meno di Bernardeschi: pronta la staffetta tra Saponara e Ilicic.

ATALANTA-PESCARA

Grande occasione di riscatto per i bergamaschi, dopo la sonora sconfitta di San Siro. Il pareggio dell’Inter è una ghiotta occasione anche per i nerazzurri, che però affrontano questo match con pesanti assenze. Saranno out infatti Berisha, Conti e Kurtic, mentre partirà solo dalla panchina Kessie. Ottima occasione per Papu e Petagna per ritrovare il gol. In casa Pescara l’effetto Zeman è durato davvero poco, lasciando spazio a tutti i problemi che hanno afflitto la gestione Oddo. Gli abruzzesi dovranno provare a sfruttare eventuali ripartenze, anche se sarà molto difficile resistere all’onda d’urto atalantina.

BOLOGNA-CHIEVO

Tornato alla vittoria, il Bologna vuole consolidare la propria posizione acquisendo ulteriori 3 punti. Si è sbloccato e ritrovato Destro, che ora vuole vivere un finale di stagione da protagonista. Ancora non è ai suoi livelli Verdi, ma l’arma in più al momento per i felsinei è Di Francesco, indemoniato contro il Sassuolo. L’avversario è però di quelli tosti, un Chievo che sta vivendo l’ennesima stagione tranquilla, togliendosi anche qualche soddisfazione. I clivensi vogliono regalare altri gol al proprio capitano, che sta seriamente parlando e pensando al ritiro. Match che, senza pensieri di classifica, potrebbe essere davvero divertente.

 

 

Nato a Roma il 09/09/1995, è studente di lingue presso l’università “La Sapienza” di Roma. La sua grande passione è il calcio, quello vero, romantico e artistico. Ha collaborato con diverse redazioni sportive con un solo e unico obiettivo: farsi strada nel mondo giornalistico!

Commenta per primo

Lascia un commento