Il primato del Napoli: Mertens, Insigne e Hamsik

Domanda: in quale squadra giocano gli unici tre ad aver ormai raggiunto la doppia cifra quest’anno? Chi lo sa, alzi la mano. Se state pensando al Barcellona o al Real Madrid… siete fuori strada. Juventus? Fuochino. È un’italiana, è il Napoli. Sì, proprio il Napoli di Maurizio Sarri. Una squadra costruita per avere il maggior numero possibile di opzioni dal centrocampo in avanti. Difficile da credere soprattutto se ce l’avessero raccontato questa estate, quando il miglior marcatore del campionato, Gonzalo Higuain, ha preso le sue valigie e si è trasferito a Torino. Forse non possiamo permetterci di dire che dopo i saluti del Pipita la rosa del Napoli sia più forte, ma di certo ha buone alternative.

Sì, proprio il Napoli

Una statistica, questa, che senza ombra di dubbio può far sorridere i tifosi. Anche e soprattutto oggi, giornata mondiale della felicità. “Felicità, è un bicchiere di vino, con un panino, la felicità”, cantavano Al Bano e Romina nel 1982. “Felicità, Mertens-Hamsik-Insigne, la felicità” cantano oggi i tifosi napoletani. Un trio, un triangolo magico. Sono trascorse 29 giornate di campionato e i tre scugnizzi di Sarri hanno raggiunto la doppia cifra. Dries Mertens è il capocannoniere della squadra con 20 reti, Insigne il magnifico è arrivato a quota 12 con la doppietta realizzata ieri a Empoli e Marek Hamsik (che ricordiamo essere un centrocampista) è a quota 10. Ciò che sorprende di più è pensare che nei cinque maggiori campionati del mondo, solo gli azzurri possono vantare una statistica simile. Potrebbe farlo il Barcellona, ma in gara ha solo Messi e Suarez, perché Neymar è fermo a 8. Non può farlo il Real Madrid (solo Cristiano Ronaldo), il Bayern Monaco (solo Lewandowski) e nemmeno la Juventus (solo Higuain).

Mertens, Insigne e Hamsik: il primato del Napoli, le certezze di Sarri… aspettando Callejon (a quota 8) per creare un quadrato magico!

Sono nata a Pordenone, vivo a Milano e ho (la) Roma nel cuore. Studio comunicazione e società all’Università Cattolica, nella speranza che un giorno la passione per il calcio diventi il mio lavoro. Niente nella vita mi fa esultare come quando la palla entra in rete. Calciomercato 24/7 è la mia prima esperienza come collaboratore.

Commenta per primo

Lascia un commento