Lippi e la sua Cina tengono vivo il sogno mondiale

Marcello Lippi era approdato sulla panchina della Cina con un unico, ma impegnativo, obiettivo: approdare ai Mondiali del 2018. Quando l’ex allenatore della Juventus è stato chiamato dalla Federazione cinese, ovvero nell’Ottobre scorso, la nazionale si trovava all’ultimo posto in graduatoria. Oggi è arrivata la prima vittoria nella sfida interna contro la Corea del Sud. Grazie al gol di Yu Dabao al 34′ del primo tempo, i cinesi sono riusciti a superare i sudcoreani per 1-0. Vittoria fondamentale, che oltre a regalare i tre punti, permette a Lippi di abbandonare temporaneamente l’ultimo posto nel girone.

DIFFICILE, MA NON IMPOSSIBILE

Ora la Cina è salita a quota 5 punti in classifica. Quello odierno, era un avversario di tutto rispetto dato che la Corea del Sud si trovava seconda in graduatoria con 10 punti. L’Uzbekistan (terzo in classifica) ora dista soltanto quattro lunghezze. L’obiettivo di Lippi e del suo staff è quello di raggiungere il terzo posto, che garantirebbe l’accesso agli spareggi. Operazione quantomeno complicata, ma non impossibile.

VINCERE GLI SCONTRI DIRETTI

A quattro giornate dal termine del girone di qualificazione la Cina avrà in sequenza ben tre scontri diretti, che decreteranno il futuro della squadra allenata da l’ex CT della Nazionale. I cinesi torneranno in campo tra cinque giorni, e dovranno affrontare la temibile trasferta contro l’Iran capolista. Partita sulla carta proibitiva per la compagine cinese, che però ha dimostrato di saper battere le favorite del girone. A giugno poi, precisamente il 13, ci sarà la sfida con la Siria, attualmente davanti alla Cina con 8 punti, sempre in trasferta. Il match contro la squadra medio orientale sarà sicuramente decisivo. Soltanto in quell’occasione sapremo quali saranno le reali possibilità di qualificazione per la formazione di Lippi. Il 31 Agosto invece si tornerà in terra cinese, ed i padroni di casa affronteranno l’Uzbekistan. L’importanza di questo match però, sarà dettata dai risultati precedenti ottenuti dai cinesi. Infine l’ultimo incontro vedrà di fronte Qatar e Cina. La nazionale dell’emirato sembra essere una delle meno attrezzate del girone, e per questo motivo potrà essere utile garantirsi i tre punti nell’ultima partita. Insomma, il cammino sembra essere ancora molto complicato, nonostante la vittoria. Lippi però di miracoli mondiali se ne intende, e per questo possiamo ancora aspettarci di tutto dalla nazionale cinese.

Nato a Lugo (RA) il 30/07/1993, laureato in Scienze Politiche e studente magistrale in Mass Media e Politica. Vivo, seguo e amo il calcio…ma non solo, perchè “chi sa solo di calcio non sa nulla di calcio”.

Commenta per primo

Lascia un commento